“Questione stadi Campania”. Ancora problemi per il Landieri: chiusura coatta

Lo stadio Landieri di Scampia, nonostante i grandi lavori di restyling, non riesce a trovare una pace stabile e definitiva. Dopo le infinite lotte per l’apertura in orari consoni agli allenamenti delle squadre, arriva un altro problema puramente tecnico.

Da luglio l’impianto sportivo è chiuso a causa dell’assenza di personale per tenerlo aperto e a disposizione della squadre, cinque, che lo utilizzano. Tra queste c’è l’Oratorio Don Guanella che nei prossimi giorni scenderà in campo per la prima di Coppa Campania di Promozione. Non solo l’Oratorio, ma anche l’Arci Scampia, la Stella Rossa 2006, la Gioventù Partenope.

Luglio e agosto senza campo per allenarsi e iniziare a preparare la nuova stagione. Ma il disagio sembra poter proseguire: secondo quanto denunciato sui social, infatti, sembrerebbe che anche la prima settimana di settembre il Landieri sarà off-limits. Anche in questo caso il problema si sarebbe da ricondurre alla carenza di personale. Da qui una domanda che sorge più che spontanea: ma non sarebbe il caso di affidare la gestione dell’impianto di Scampia alle società?

Cristina Mariano

Condividi