“Questione stadi Campania”. A Sant’Anastasia si rivede il Comunale

La rubrica “Questione stadi Campania” nasce per lo più per denunciare situazioni di degrado o di discordie per gli stadi nella regione Felix, che per una ragione o per l’altra sono lasciati all’abbandono e al degrado. Questa volta, però, protagonista della rubrica è una storia a lieto fine.

A Sant’Anastasia la scuola calcio AC Sant’Anastasia negli anni scorsi ha vinto la gara d’assegnazione per la gestione dello stadio Comunale. Il progetto presentato garantiva la realizzazione di lavori di manutenzione ordinaria e straordinario, per rendere l’impianto un piccolo gioiello per le società sportive locali o per gli imprenditori pronti ad investire per crearne una. Dopo i primi lavori, come il rifacimento degli spogliatoi, è arrivato il turno dell’installazione del manto in erba sintetica, un restyling di grande impegno e grande sacrificio economico.

Nei giorni scorsi l’installazione è stata completata e domenica mattina ci sarà l’inaugurazione del nuovo impianto sportivo. Con il passare del tempo saranno poi ultimati gli altri interventi necessari, ma già da quelli realizzati si può chiaramente intuire l’impegno economico della società. Accanto al rifacimento del campo di calcio a 11, è stato ristrutturato quello di calciotto.

Al restyling si unisce anche un’altra notizia positiva: la società dell’AC Sant’Anastasia si sta organizzando per creare una squadra di Terza Categoria. Un passo avanti per restituire alla cittadina napoletana una tradizione calcistica. Secondo quanto raccolto, inoltre, alla dirigenza sono arrivate varie proposte di fusione e acquisizione di titoli sportivi, ma in tutti i casi la risposta è stata negativa, per creare dalle basi una realtà totalmente propria.

Condividi