Quartograd. Longobardi sulla sconfitta contro il Rione Terra: “Sono deluso”

Nello spogliatoio del Quartograd è palpabile la delusione per un ennesima prestazione che il mister Longobardi non esita a definire ” senz’anima ”

Passati in svantaggio nei primi secondi di gioco per una disattenzione del portiere, i rossoblù avrebbero avuto tutto l’ incontro per recuperare, ma a venir meno è stata la grinta e la voglia di ribaltare un risultato contro un avversario accessibile, che si è limitato ad amministrare con maestria l’ incontro.

” Non sono arrabbiato, ma deluso; deluso perché questa partita in casa niente ci ha detto se non che ci manca il coraggio di osare e di credere nelle nostre capacità. Sicuramente le assenze di Di Costanzo, Zaccariello infortunati, di Cavaliere squalificato hanno penalizzato la nostra prestazione dimezzando la difesa e costringendomi a rimaneggiare la formazione, ma se la rosa è composta da 25 elementi, tutti devono farsi trovare pronti a lottare per vincere.
Oggi  dobbiamo tutti insieme condividere la responsabilità di questa fase calante e convincerci che le partite si possono perdere e vincere per degli episodi, ma sono la grinta e la voglia di raggiungere i nostri obiettivi a fare la differenza”
Condividi