Puteolana Int-Monospolis 2-2. Pareggio in rimonta per i granata, un punto per smuovere la classifica

PUTEOLANA 2

MONOSPOLIS 2

PUTEOLANA: Despucches, Carezza (73’Fioretti), D’Ascia, Signore, Russo, Salvati, D’Auria, Visciano, Foggia (80’Siciliano), Pastore (85’Pignalosa), Loiacono. Panchina: Alcolino, Esperimento, Guidelli, Imbriaco, Scognamiglio, Capuano. All. : Potenza

MONOSPOLIS: Mirarco, Lacriola, Colella, Castaldo (65′ Marini), Esposito, Amato, Besaja (74’Cortese), Lanzillotta, Corvino (80’Laboragine), Dimatera, Montaldi. Panchina: Serrano, Aprile, Camporeale, Mastropasqua, Laneve, Napoletano. All. : De Luca

ARBITRO: Vingo di Pisa (Blasi – Vitaloni)

MARCATORI: 29′ Lanzillotta (M) (rig.), 39′ Montaldi (M), 42’Foggia (P), 67′ Salvati (P)

AMMONITI: Salvati (P), Signore (P), Loiacono (P), Lacriola (M), Lanzillota (M).

NOTE: giornata parzialmente nuvolosa. Terreno di gioco in pessime condizioni. Spettatori 350 circa di cui una settantina ospiti. Angoli 4-4. Recuperi: 1′ p.t. ; 4′ s.t.

 

POZZUOLI. Una Puteolana mai doma pareggia in rimonta col Monospolis e torna a muovere la classifica. E’ un punto strameritato quello ottenuto dai granata, bravi a credere in un risultato positivo anche quando si sono trovati in svantaggio di due reti.

L’allenatore della Puteolana Enzo Potenza, tornato a sedere sulla panchina dei Diavoli rossi dopo le dimissioni arrivate ad inizio settimana di Bruno Mandragora, non può contare sull’infortunato Manco e su Napolitano, non al top della condizione dopo un infortunio muscolare. Il tecnico dei granata schiera la squadra col 4-3-1-2: Despucches tra i pali, i giovani Carezza e D’Ascia terzini, Signore e Russo centrali di difesa, in mezzo al campo Loiacono, Salvati e Visciano con D’Auria alle spalle delle punte Foggia e Pastore. Il trainer del Monospolis De Luca, costretto a rinunciare gli infortunati Pedalino e Nicolai, opta invece per il consueto 4-3-3: Mirarco in porta, Lacriola, Esposito, Amato e Colella in difesa, Besaja, Castaldo e Lanzillotta in mezzo al campo e il tridente d’attacco composto da Dimatera, Montaldi e Corvino.

Nel primo quarto d’ora le squadre si studiano e al 18′ arriva la prima azione degna di nota: il sinistro di Dimatera finisce fuori di poco. La Puteolana risponde con Visciano: la conclusione del centrocampista granata è neutralizzata in due tempi da Mirarco. Al 27′ Amato anticipa in extremis Foggia, pronto a concludere da posizione favorevole. Un minuto dopo gli ospiti passano in vantaggio: l’arbitro Vingo di Pisa concede il calcio di rigore ai biancoverdi per un contatto in area tra Signore e Montadi. Dal dischetto Lanzillotta batte Despucches con una conclusione centrale.

La Puteolana prova a reagire subito con Signore che gira a lato un cross su punizione di Salvati. I padroni di casa sfiorano il pareggio al 31′: la conclusione dal limite di Visciano, servito da Pastore, finisce fuori di pochissimo. Al 39′ i biancoverdi raddoppiano con Montaldi che supera in dribbling Signore e Despucches e deposita la palla in rete. I Diavoli rossi non ci stanno a perdere e tre minuti dopo accorciano le distanze con Foggia sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Nella ripresa pronti via e Corvino si rende pericoloso con una conclusione dal limite che esce di poco. I flegrei rispondono con un tiro potente di Pastore a lato . I pugliesi si riaffacciano in avanti al 63′ e al 64′, ma prima Di Matera e poi Corvino non inquadrano lo specchio da buona posizione. Al 67′ la Puteolana pareggia grazie a una splendida punizione di Salvati, che piazza il pallone all’incrocio dei pali. Gli ospiti si rifanno vivi in attacco all’80’: Despucches è attento e blocca la conclusione dal limite di Cortese. Sessanta secondi dopo D’Auria va via sulla destra e a causa di un controllo non perfetto, dovuto alle condizioni non buone del terreno di gioco, non riesce a servire Siciliano, solo al centro dell’area. All’88 Montaldi calcia sul fondo da distanza ravvicinata e nel recupero una punizione insidiosa di Salvati è respinta da Mirarco. Finisce due a due. Per la Puteolana un pareggio che fa classifica e morale: i granata hanno dimostrato di essere una squadra che ha ancora tanto da dire nella lotta per la salvezza.

Ufficio stampa S. S. D. Puteolana 1902 Internapoli