Promossi & Rimandati. Le squadre campane dopo l’esordio in Serie D

Il giorno dopo la prima giornata di campionato di Serie D, fa il suo esordio la nostra rubrica “Promossi & Rimandati” dedicata alle squadre campane impegnate nel massimo campionato dilettantistico nazionale. Ogni settimana daremo il giudizio, a mente fredda, sui club della nostra regione.

PROMOSSI

Puteolana 1902: Sicuramente è la squadra che ha sopreso più di tutti. Il fuggi fuggi dell’ultimo mese, le incertezze di una piazza e le contestazioni al presidente Casapulla che ormai sono all’ordine del giorno, una rosa da ricostruire e imbottitita di under. Tutti fattori che facevano pensare ad un esorodio diverso, invece la squadra allenata da Luca De Martino ha fatto bottino pieno, superando il Città di Fasano.

FC Matese: Altra esordiente, altra vincente. Il club casertano alla prima nel girone F riesce ad imporsi in trasferta sul campo dell’Olympia Agnonese. Un poker dei biancoverdi sui molisani che li proiettano al primo posto, per differenza reti, nel proprio girone.

Gelbison: Al decimo anno in Serie D la squadra di Vallo della Lucania trionfra nel derby con il Santa Maria Cilento. Una gara in salita per i rossoblù che chiudono il primo tempo sotto di due reti, nella ripresa la reazione che porta ad una grande rimonta per la squadra di Ferazzoli.

Sorrento: Buona la prima per Fusco, esordiente sulla panchina rossonera. I costieri ribaltano i neretini, passati subito in vantaggio, grazie a Terminiello e Liccardi. Un successo che può far riprendere la strada solcata la scorsa stagione, dove il Sorrento aveva sognato di tentare l’impresa serie C, tutto poi vanificato dal Covid-19.

RIMANDATI

Santa Maria Cilento: Al debutto in D, butta alle ortiche il doppio vantaggio maturato nel primo tempo del derby con la Gelbison. La giovane matricola allenata da Esposito, pecca di inesperienza e nella ripresa ragala tre punti ai cugini rossoblù. Ci sarà tempo per rifarsi.

Savoia: Esordio amarissimo per la squadra oplontina, che non solo perde contro il Monterosi, ma non avrà a disposizione Scalzone e D’Ancora per il derby del prossimo weekend contro la Nocerina. I bianchi tornano a Torre Annunziata con le ossa rotte. Persi i primi tre punti della stagione, in cui la società di Mazzamauro intende primeggiare. Il campionato, però, è lungo e il Savoia avrà tutto il tempo di rifarsi.

Nola 1925: Inizia male la stagione dei bruniani, che cadono in casa della Vis Artena. La squadra di Pezzella viene messa KO da Ingrellotti, che regala il successo ai rossoverdi. Masticano amaro i bianconeri per le diverse occasioni sprecate, come ammesso dallo stesso direttore sportivo, Gigi Pavarese.

Portici 1906: Salva la prestazione, ma non il risultato. I biacazzurri di Panico tornano dal Fittipaldi con una sconfitta contro il Francavilla. Fatali una manciata di minuti nella ripresa che hanno consetito ai lucani di rimontare lo svantaggio e costruire la vittoria.

NÈ PROMOSSA NÈ RIMANDATA

Real Agro Aversa: Affrontare all’esordio la corazzata Casarano non è di certo il migliore degli inizi per una neo promossa. I normanni non riesco ad evitare la sconfitta, ma portano a casa un’ottima prestazione contro una squadra che sicuramente sarà tra le prime della classifica a fine stagione.

LE ALTRE

Non disputata la gara dell’Afragolese in casa del Team Nuova Florida, a causa di una positività al Covid-19 da parte di un tesserato rossoblù. Nemmeno il derby tra Nocerina e Giuglino si è giocato, a causa delle forti piogge abbattuesi a Nocera Inferiore, che hanno reso impraticabile il terreno di gioco dello stadio San Francesco.

Condividi