Prog.Marcianise-Real Hyria Vico 4-1. I Gialloverdi continuano a stupire

Se l’obiettivo di inizio anno era quello di stupire, si può dire che il Marcianise sta sicuramente andando al di la di ogni più rosea aspettativa. .

Il Marcianise fa sei. Ovviamente non stiamo qui a commentare una vincita milionaria al super enalotto ma calcisticamente parlando, di qualcosa di altrettanto grande. La compagine guidata dal timoniere Foglia Manzillo continua a strabiliare tutti e porta a casa la sesta vittoria in altrettante gare ufficiali. Stavolta a farne le spese è il malcapitato Vico Equense che soccombe per 4 reti ad una ad un Marcianise davvero sopra le righe.

Il mister di Posillipo, dopo il turnover effettuato in coppa, scende in campo con il solito 3-5-2 ma deve rinunciare allo squalificato Conte sostituito da Mastroianni e all’influenzato Imbimbo, quest’ultimo sostituito dal 95‚Ä≤ Palmiero al suo esordio ufficiale in campionato.. Gli ospiti allenati da mister Di Maio si schierano con il 3-4-3 e la formazione tipo di inizio campionato. Nemmeno il tempo di iniziare ed è subito Marcianise: Mastroianni imbecca Citro che gira di destro con Apuzzo che si salva sfoggiando una grande parata che allontana la palla in angolo. Al settimo minuto la risposta del Vico Equense: il giovane Palmiero calcia addosso ad Izzo che per poco non beffa i gialloverdi. Ci mette una pezza Lagnena che sventa l’attacco biancorosso Al nono punizione di Citro, avvitamento perfetto di Posillipo con la palla che prende il legno e poi arriva sui piedi di Ciano che in tap-in mette dentro ma è in fuorigioco. Pochi secondi dopo Iadaresta va in pressing su Apuzzo per poco non ruba palla ma l’estremo difensore biancorosso dimostra ancora una volta tutta la sua esperienza. Al 17‚Ä≤ uscita imprecisa di Palmiero su calcio d’angolo stacca Ansalone solo in area e la palla si alza graziando la difesa gialloverde. Sette minuti più tardi Lagnena imbecca Temponi che di testa produce un pallonetto all’indietro che beffa Apuzzo ed è il vantaggio del Progreditur Marcianise e la terza rete consecutiva del centrocampista ex Sant’Antonio Abate. Citro ci prova due volte ma la difesa si rifugia in angolo prima con Lolaico e poi con Ansalone. Al 36‚Ä≤ l’azione una delle azioni più belle dell’intera gara: il folletto gialloverde si invola sull’out sinistra, ne salta due mette al centro e Ciano tira al volo ma la palla sorvola la traversa. Gli ospiti non riescono ad imbastire azioni d’attacco e a fine primo tempo il Marcianise è cinico e spietato:D’Anna lancia in contropiede con un esterno destro i suoi al limite della difesa con il Real Hyria proiettato in attacco, Iadaresta parte e si lancia da solo palla a Citro che tenta da solo il raddoppio la difesa lo ferma ma la palla arriva allo stesso D’Anna che solo in area appoggia facilmente a porta sguarnita. E’ il 2 a 0 del Marcianise con le due squadre che vanno al riposo subito dopo la seconda rete del centrocampista gialloverde.

Nella ripresa il liet motive della gara non cambia e sono sempre i padroni di casa a fare la partita. Al quarto d’ora del secondo tempo un indomito Citro approfitta di un errore del neo entrato Matarazzo ed il suo sinistro a giro vede Apuzzo volare nell’angolo e a salvare i suoi. Dal calcio d’angolo seguente la rete che mette in cassaforte il risultato: il numero 10 del Marcianise trova la torre Iadaresta, pronta allo stacco che va al centro area per l’accorrente Ciano lasciato inspiegabilmente solo e la sua girata di destro si insacca per il 3-0. La squadra di mister FogliaManzillo non si ferma e Verdone sull’out sinistro mette una palla invitante al centro dove il piccoletto Citro stacca benissimo ma la palla sibila il palo e sfiora il poker. E’ il preludio al 4-0 perch√© al 67‚Ä≤ Mastroianni lancia Citro che serve Iadaresta che defilato stoppa e trafigge Apuzzo sotto la traversa. Soltanto la troppa foga distrae per un attimo i gialloverdi: infatti l”azione successiva al poker gialloverde vede Matarazzo crossare dalla sinistra e Martone anticipare Posillipo e staccare perfettamente in modo da insaccare e far accorciare gli ospiti. Sul 4-1 il Marcianise non si fa intimorire e continua a fare la sua partita e prima con Citro stoppato in area da Vigorito e poi Ciano anticipato in area sfiora cos√¨ la quinta rete. Poi l’occasione capita sui piede di Temponi ma il tiro a botta sicura vede Maraucci immolarsi di petto in area e salvare cos√¨ la porta.. Sul finire Lagnena e ancora Citro sfiorano addirittura la quinta rete. Al triplice fischio finale la gioia è incontenibile e tra i tifosi e la squadra si crea un connubio da brividi che si spera durerà fino alla fine del campionato in corso. Tre vittorie in campionato su tre oppure per meglio essere precisi sei su sei se si considerano anche le gare di Coppa Italia dei gialloverdi. Cosa dire di più a questa squadra, bisogna solo essere orgogliosi di questi ragazzi. Adelante Nise.

PROGREDITUR MARCIANISE: Palmiero, Lagnena, Posillipo, Corduas, Ciano, Mastroianni, Temponi, Verdone (89′ Di Ronza), D’Anna (75‚Ä≤ Gerardi), Citro, Iadaresta (81‚Ä≤ Tenneriello sv) In panchina: Buk, Rossetti, Pagano, Perreca, Arena, Allegretta

Real Hyria Vico EQUENSE : Apuzzo, Vigorito, Lolaico, Maraucci, Ansalone, Volpe, Coppola (56′ Biondi), Corsale, Izzo (56′ Matarazzo ), Russo, Iovene (63‚Ä≤’ Martone) In panchina: Giuffredi, Piscopo, Trofa, Oriunto, Perrella, Mennella All: Di Maio

Arbitro: D’Ascanio di Ancona Assistenti: Fiorillo di Salerno e Santoro di Battipaglia

NOTE: ammoniti per gli ospiti Martone, Vigorito

Marcatori: 24‚Ä≤ Temponi, 45′ D’Anna, 60‚Ä≤ Ciano, 67′ Iadaresta, 71′ Martone (vE)

Paolo Rusciano

Condividi