Potenza-Juve Stabia 0-2. I gialloblù mettono ko anche la squadra di Gallo, quinto successo di fila per le vespe

La Juve Stabia non si ferma più. I ragazzi di mister Pasquale Padalino continuano a vincere senza sosta, volando sempre più in alto nella classifica del girone C di Serie C. Anche in occasione della 34^ giornata, le vespe hanno fatto bottino pieno imponendosi in Basilicata contro il Potenza di Fabio Gallo. I gialloblù hanno espugnato l’Alfredo Viviani con il punteggio di 2-0, agganciando il quinto successo consecutivo (settimo di fila in trasferta). La Juve Stabia con questa ennesima vittoria resta  saldamente in sesta posizione (52 punti), in piena zona play-off.

JUVE STABIA PADRONA DEL CAMPO. BOMBER MAROTTA LA SBLOCCA E ORLANDO RADDOPPIA — L’approccio alla gara della Juve Stabia è subito molto propositivo. La squadra di Padalino impiega davvero poco tempo per prendere in mano le redini del match, imponendo il proprio gioco con fermezza e convinzione. Non a caso a creare le prime chance da gol è la stessa compagine campana. Le vespe ci provano prima con una bordata di Orlando e poi con un mancino dalla distanza di Fantacci. Al 15’ è ancora la Juve Stabia a farsi avanti, sfiorando il gol del vantaggio sugli sviluppi di un corner. Ad avere una clamorosa occasione da rete è Mulè che a due passi dalla porta spara alto. Per la risposta del Potenza di Fabio Gallo bisogna attendere il 16esimo minuto di gioco. I padroni di casa reagiscono alle offensive gialloblù con Bruzzo che cerca di indirizzare di testa lo spiovente di Mazzeo. Conclusione che l’estremo difensore Farroni respinge con un reattivo intervento. La squadra campana torna ad affacciarsi nella metà campo del Potenza al 22’, trovando la rete del vantaggio. A sbloccare la gara ci pensa il solito bomber Marotta con un micidiale diagonale (8 gol in cinque gare). Il gol da maggiore autostima alla formazione allenata da Padalino che poco dopo il vantaggio del bomber gialloblù si porta ben due volte vicina al raddoppio con i fendenti di Rizzo e Mulè. Le vespe continuano a macinare calcio, andando nuovamente alla ricerca del gol al 32’ con una conclusione di Vallocchia che termina alta. Subito dopo è la stessa formazione campana a cercare e a siglare la rete del raddoppio, legittimando il risultato. A realizzare il 2-0 per le vespe ci pensa Orlando con un sinistro al volo che pietrifica Marcone. I primi 45 minuti di gioco si chiudono a tinte gialloblù, con la Juve Stabia che va all’intervallo dopo aver sfiorato più volte il tris.

JUVE STABIA DOMINANTE, FARRONI NEUTRALIZZA UN PENALTY — La musica nella ripresa non cambia. Anche nella seconda frazione di gioco è la Juve Stabia a dettare i tempi e a creare gioco. La prima vera emozione della gara arriva al 54’ con Mulè che indirizza il cross dalla destra di Berardocco dritto in porta, ma la sfera si schianta sulla traversa. Al 61’ è Vallocchia a provarci con un macino rasoterra che diventa facile preda di Marcone. Nonostante il netto predominio delle vespe, al 73’ è il Potenza ad avere una ghiotta occasione per ritornare in gara grazie ad un calcio di rigore, nato dopo un batti e ribatti in area gialloblù. Dagli undici metri va Baclet che si fa ipnotizzare da Farroni, il quale con un super intervento neutralizza il penalty. Nel rush finale sono tutt’altro che ardui i compiti della Juve Stabia che sfrutta il calo psicologico del Potenza per gestire senza affanni il punteggio, portando a casa il quinto successo consecutivo.

IL TABELLINO DEL MATCH

POTENZA-JUVE STABIA 0-2 (0-2 pt)

POTENZA (4-3-1-2): Marcone; Coppola, Gigli, Conson, Coccia; Zampa, Bucolo (45’ Nigro), Bruzzo (45’ Di Livio); Ricci (69’ Volpe); Mazzeo (64’ Baclet), Romero (63’ Salvemini).

A disposizione: Santopadre, Brescia, Noce, Panico, Sandri, Baclet, Salvemini, Nigro, Fontana, Di Livio, Volpe, Cavaliere. Allenatore: Fabio Gallo.

JUVE STABIA (3-4-3): Farroni, Mulè, Troest, Caldore, Scaccabarozzi, Vallocchia (82’ Bovo), Berardocco, Rizzo (82’ Elizalde), Fantacci (55’ Garattoni), Orlando (71’ Ripa), Marotta.

A disposizione: Gianfagna, Lazzari, Elizalde, Garattoni, Oliva, Bovo, Iannoni, Suciu, Ripa. Allenatore: Pasquale Padalino.

Direttore di gara: Luca Zufferli di Udine

Assistenti: Claudio Gualtieri di Udine — Mattia Massimino di Cuneo

Quarto uomo: Ermanno Feliciani di Teramo

Ammonizioni: Coppola (55’), Salvemini (92’), Ripa (93’)

Espulsioni:

Marcatori: Marotta (22’), Orlando (33’)

Recupero:  0’ (pt),  3’ (st)

Nunzio Marrazzo  (Ph Potenza Official Page – Nicola Remollino)