Pomigliano-Torrecuso 0-1. Aracri riporta sulla Terra i granata: secondo KO del 2014

Il 2014 del Pomigliano di Biagio Seno continua sulla falsa riga di com’era iniziato: con una sconfitta. Se, però, ad Agrigento il verdetto del campo risultava essere giusto per i valori espressi nel rettangolo verde, forse oggi il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, proprio come ammesso da mister Fiorucci ai nostri microfoni. I granata non hanno di certo giocato la gara dell’anno, ma sono stati colpiti da Aracri proprio nel loro momento migliore, dopo che il portierino (ma solo da un mero punto di vista anagrafico) Minichiello era riuscito (anche con un pizzico di buona sorte) a deviare sulla traversa una conclusione ravvicinata di uno spento Giulio Panico. Ma andiamo per gradi…

Primo tempo spento – I pochi (data anche la concomitanza del match del Bentegodi tra Verona e Napoli) supporters del “Gobbato” non potranno dire, con ovvietà di causa, di essersi divertiti per quanto offerto dai primi 45′. Il Torrecuso parte più forte del Pomi, ma di occasioni vere e proprie, sia dall’una che dall’altra parte, se ne vedono davvero poche. Da annotare una vol√© di Collarusso (21′) ed un paio di conclusioni dalla distanza di Oretti, forse l’unico dei suoi a crederci davvero per tutti i 90′. Seno non ci sta: i segnali del campo sono chiari, cos√¨ non si va da nessuna parte. Molto opinabile, data l’assenza del non al 100% Gennaro Esposito, la scelta dei granata di giocare palla lunga.

Ripresa più accesa – L’intervallo dev’essere servito a Seno per farsi sentire dai suoi: la seconda frazione di gioco inizia infatti col piede giusto per De Rosa e compagni. Il Torrecuso, anche se con grande abnegazione ed ordine difensivo, si limita a lasciare il pallino del gioco ai padroni di casa, cercando la ripartenza con le sponde dell’ex La Cava (vecchio idolo del Gobbato) e l’estro di Aracri, che tenta spesso l’affondo sul lato destro della retroguardia granata, dove Francesco Esposito non gioca la sua miglior gara da quando è a Pomigliano. L’ingresso di Esposito in luogo di uno stranamente spento Suriano e la voglia di trovare la rete del vantaggio, fa si che il baricentro della squadra di Seno si alzi vertiginosamente. C0s√¨, dopo la clamorosa azione di cui sopra (targata Panico), il Torrecuso riesce a punire Di Costanzo sugli sviluppi di una ripartenza, ripartenza egregiamente convertita in rete da una bella conclusione da vertice destro dell’area granata da Aracri. Siamo a 10′ circa dalla fine. Gli ultimi minuti, con Iattarelli in campo per Parentato, sono un monologo dei padroni di casa, ma un super Minichiello ed una fase difensiva da medaglia al merito permettono ai ragazzi di Fiorucci di portare a casa l’intera posta. Il Torrecuso, qualora ce ne fosse ancora bisogno, si conferma la sorpresa di questo girone I. Per il Pomi, invece, dopo la striscia super positiva, arriva la seconda battuta d’arresto consecutiva. E domenica c’è la Cavese…

 

Pomigliano-Torrecuso 0-1. Ecco il tabellino del match con i voti di Sportcampania.it:

POMIGLIANO (4-3-2-1): Di Costanzo 6; F.Esposito 5 Varriale 6 Schioppa 6 Candrina 6 ;Parentato 6 (35′ st Iattarelli sv) Oretti 6.5 De Rosa 6; Panico 5.5 Suriano 5 (7′ st G.Esposito 5.5); Romano 5.5. A disp.: Caliendo, Di Finizio, Iodice, Caiazzo, Cantone, Formisano. All.: Seno.

TORRECUSO (4-4-2): Minichiello 7; Furno 6 Cerosimo 7 Petti 6 Improta 6; Colarusso 6 (15′ st Accetta 6) Lopetrone 6.5; D.Zerillo 6 (46′ st Carrato sv) Aracri 6.5 (35′ st M.Zerillo sv) Pecora 6; La Cava 6.5. A disp.: Spicuzza, Zambardino, Valeriani, Inglese, Cavezza, Errico. All.: Fiorucci.
ARBITRO: Sig. Saccenti di Modena.
MARCATORI: 34′ Aracri (T).
NOTE: Ammoniti Candrina (P), Parentato (P), Colarusso (T), Cerosimo (T), Aracri (T). Recupero: 3′ pt, 4′ st. Angoli 6-2 in favore del Pomigliano. Spettatori circa 250 di cui 6 tifosi della squadra ospite; manto erboso in condizioni non ottimali.
Dal nostro inviato al “Gobbato” Mirko Panico
Condividi