Pomigliano Femminile. La ricetta della vittoria, Schioppo: “Il segreto? Il gruppo”

Son passati due giorni dalla grande promozione del Pomigliano in Serie A. Una promozione che arriva a tre giornate di anticipo dalla chiusura di una stagione travagliata. Difficile per le pantere, ma anche per le altre squadre che hanno dovuto far fronte al primo nemico comune: il COVID.  Questa per Emanuela Schioppo, difendente classe ’91, che è arrivata al Pomigliano a stagione in corso, è la terza promozione consecutiva.

Un’esperta calcolatrice, che vanta 12 annate al Napoli con il quale ha raccolto tre campionati vinti, di cui uno proprio l’anno scorso, e una vittoria del campionato di Serie B con il Calciosmania, agli esordi della sua carriera.

Via per incomprensioni con il tecnico di allora, Giuseppe Marino, l’esterna difensiva ha festeggiato alla grande i suoi quattordici anni sul campo verde: “Ho raggiunto due promozioni in due anni in due squadre diverse. L’anno scorso -esordisce Emanuela Schioppo ai nostri microfoni- causa Covid non abbiamo potuto festeggiare come si deve. C’è da dire anche, che mancavano sei o sette partite, Non sono nemmeno sicura che l’avessimo vinto quel campionato. Lo sento a metà. Con il Pomigliano è un altro campionato -confessa la difendente- E’ stato voluto, cercato fino in fondo, ottenuto sul campo. C’è da dire che quest’anno la Serie B era più competitiva dello scorso anno, quindi, raggiungere la promozione sul campo è stato più bello. Quest’anno ha un valore in più. Sicuramente non è un traguardo semplice vincere tre campionati di fila, quello di due anni fa con il Napoli, dalla C alla B, poi quello dello scorso anno, sempre con il Napoli e ora questo con il Pomigliano”.

Per quel che riguarda gli obiettivi della squadra: “Diciamo che ad inizio anno gli obiettivi erano diversi. Essendo una neopromossa l’obiettivo era mantenere la categoria, poi ci siamo trovate lì sin da subito e abbiamo lottato per ottenere questa promozione e coronare questo sogno. Ad inizio anno c’erano obiettivi diversi, anche personalmente parlando. Ora ci ritroviamo a vivere questo sogno e ad aver raggiunto un traguardo importantissimo, con tre giornate d’anticipo. Sicuramente fino alla fine del campionato vorremmo tenerci questo primo posto e arrivare in Serie A come prima, anche se comunque saranno promosse le prime due. C’è ancora il rischio di arrivare in massima serie da seconde, ma poi vogliamo tenerci questo primato”.

Un traguardo importantissimo sia per Emanuela Schioppo, ma anche per il Pomigliano Femminile, nata da pochissimo e raggiunta una doppietta di promozione, e probabilmente vittorie, che entra nella storia: “Non era facile ripetere il campionato dell’anno scorso, quindi raggiungendo due promozioni in due anni. Non riesce a tutti. Al Pomigliano è riuscito e il merito di questo va sicuramente alla società, al presidente Pipola, che hanno creato un gruppo importante composto da calciatrici reduci dalla vittoria del campionato di Serie C e calciatrici esperte. Il segreto di tutto questo, credo che sia proprio il gruppo, unito e coeso verso lo stesso obiettivo”.