Pomezia-Angri 0-2. Varsi e Celiento regalano la quarta vittoria

Sfida intensa al Comunale della cittadina romana, dove si è giocata la gara Pomezia-Angri, vinta proprio dai grigiorossi grazie a Celiento e Varsi

Importante vittoria per gli uomini di Luigi Sanchez, che si aggiudicano la sfida Pomezia-Angri grazie alle reti nel secondo tempo da Celiento e Varsi.

Pomezia e grandi errori, grigiorossi con cinismo sotto porta

Quarta vittoria, dunque, per l’Agri di Luigi Sanchez, che deve rinunciare allo squalificato Leone, ma riesce comunque ad avere un ottimo pressing e un’ottima costruzione a centrocampo. E’ certamente complice un Pomezia, che nella sua fase di possesso sbaglia tanto sia a centrocampo, in fase di impostazione, ma anche nelle vie avanzate, dove la retroguardia grigiorossa fa benissimo sulle seconde palle.

Gli ospiti vanno a rete due volte, ma invano a causa della posizione irregolare dei suoi. Poco importa. La squadra riesce a scavalcare le catene del Pomezia affidandosi a lanci lunghi verso i vertici offensivi o alla velocità degli stessi. L’Angri va vicino al gol al 18′ con Celiento, che da ottima posizione non riesce a mandare in porta. La risposta dei laziali c’è, ma i crosso son sempre troppo lunghi per Nanni e soci.

Al 23′ ci va vicinissima comunque la squadra di Venturi, ma fa benissimo la difesa angrese nel rispedire in avanti palloni potenzialmente pericolosi. Ci prova anche Barone, servito dalle retrovie al 40′. Incrocia il centravanti angrese, ma il pallone sibila vicino al palo lontano.

L’Angri decide nella ripresa, rossoblù masticano amaro

Un avvio non particolarmente imponente per il Pomezia, nella ripresa. Ci mette, però, dieci minuti la formazione pometina a prendere le misure e cercare il gol del vantaggio. Si avvicina Massella al 51′ con un tiro che si avvia fuori di poco. Appena pochi minuti più tardi e risponde Nanni, al richiamo del compagno di reparto. Pallone alto. L’Angri si fa vedere al 57′ con un contropiede che va a favorire Celiento. Marcucci la blocca mandando in corner.

La squadra di Sanchez mette fuori la testa dal sacco e prova a sfruttare gli errori dei padroni di casa. Superata l’ora di gioco arriva, dunque, il vantaggio degli ospiti. Ci pensa proprie Celiento, servito dalla fascia destra e trovando la via del gol gestendo il pallone tra le maglie degli avversari.

Il doppio vantaggio arriva al 67′ con Varsi. Un gol cercato, ma al tempo stesso fortuito su cui è complice il portiere del Pomezia che calcola male la traiettoria. Tiro dalla lunghissima distanza per il giocatore ex Barletta. Un gol che taglia le gambe alla formazione del Pomezia, che prova a reagire, ma in maniera confusionaria e ancora con errori di impostazione che favoriscono la manovra dell’Angri.

Nell’ultima frazione il gioco continua con la stessa trama. Teti, entrato a partita in corso prova a dare il quid in più, ma i compagni non riescono a sfruttare la manovra offensiva.  A dieci minuti dalla fine, l’Angri resta in dieci per un’ingenuità di Liguori, che scalcia contro Teti per recuperare il pallone. Rosso diretto per l’esterno difensivo e Angri che stringe i denti. Il Pomezia, comunque non riesce ad andare a gol, mentre l’avversaria campana sfiora il tris con un’azione di Manfrellotti che prende la traversa. Miracolo si Marcucci, anche, nei minuti precedenti, che con un intervento di piede annulla un gol fatto, valevole per la firma di Barone.

Tabellino

Pomezia-Angri 0-2 (0-0 pt)

Pomezia (3-5-2): Marcucci; Lahrac (20′ Ruggiero), Sassoi, Gallo; Nanni, Lo Pinto, Rocchi (62′ Teti), Cardinali, Oi (70′ Mezzina); Massella, Bosi (75′ Rossettini). A disposizione: Pinna, Pizzuto, Mezzina, Papaserio, Ruggiero, Giovagnoli, Rossettim Teti. Allenatore: Mauro Venturi

Angri (4-3-3): Bellarosa; Riccio, Pagano, Manzo, Liguori; De Rosa (74′ Fiore), Maranzino (54′ Visconti), Fabiano; Varsi, Barone (88′ Palladino), Celiento (84′ Manfrellotti). A disposizione: Esposito, Vitiello, Cassata, Manfrellotti, Alfano, Fiore, Visconti, Palladino, Giordano. Allenatore: Luigi Sanchez

arbitro: Riccardo Boiani di Pesaro
assistenti: Marco Riccobene di Enna; Andrea Varisano di Agrigento

marcatori: 61′ Celiento, 67′ Varsi)
tiri: 5-11
angoli: 3-4
fuorigioco: 5-4

ammoniti: Rocchi (P), Sassoi (P), Manzo (A), Manfrellotti (A)
espulsi: Liguori (A)

recuperi: 1′ pt; 7′ st