Pol. Sarnese. Titolo verso la cessione? Giglio all’orizzonte

Prezzi di utilizzo delle strutture rincarate, imprenditori indifferenti, contestazioni della tifoseria. Che qualcosa non vada nella Polisportiva Sarnese ormai il Presidente Francesco Origo non lo nasconde più. Già nel corso degli anni precedenti, infatti, il patron aveva chiesto pubblicamente un aiuto a possibili investitori per riuscire a mantenere in auge il blasone della società granata.

Dopo l’ennesimo appello all’imprenditoria di spingersi in avanti verso la prima squadra della città arriva la denuncia sul profilo Facebook del club del rincaro nel 2018, come detto, delle tariffe di utilizzo degli impianti per allenamenti e gare ufficiali. Un altro tassello che fa pensare che l’era Origo nella società della città di Sarno sia ai titoli di coda. Secondo quanto riportato da SarnoNotizie, infatti, non sarebbe un’ipotesi lontana la decisione di passare il testimone, cedendo quindi il titolo a chi voglia fare calcio.

Un possibile imprenditore sembrerebbe Franco Giglio che nell’estate di quest’anno ha ceduto il suo Sorrento mettendosi un po’ in disparte nel mondo del calcio. Un imprenditore di grande forza economica, che negli anni scorsi ha creato squadre forti alla ricerca della promozione dei costieri proprio in Serie D. Sogno sforato nella scorsa stagione arrivando alla finale regionale dei play-off.

Pare, inoltre, che la trattativa sia molto avanzata, tanto che si sarebbe arrivati alla consulta dei bilanci e dei libri contabili per valutare la situazione finanziaria della società. Non è comunque da escludere la possibilità di una società con più azionisti, come a Frattamaggiore con il Casalnuovo Frattese, e non solo. Non è neanche certa e definitiva di Origo, che potrebbe fino all’ultimo fare dietrofront e continuare a gestire la sua Sarnese. Mossa questa verificatasi proprio in estate dopo la trattativa per la cessione del titolo al Presidente Mario Palmentieri della Battipagliese.

Cristina Mariano

 

Condividi