Perugia-Salernitana 1-1. Coda riprende Aguirre, finisce in parità la sfida del “Curi”

Per la trentaduesima giornata di campionato di Serie B, allo stadio “Renato Curi” di Perugia è andata in scena la sfida tra i grifoni, padroni di casa, e la Salernitana di Menichini. Una gara fondamentale per i granata che si è conclusa con un pareggio, con reti di Aguirre e Coda su rigore, che non accontenta completamente la Salernitana, dopo una maiuscola prestazione dove la vittoria sarebbe stata più giusta.

IL MATCH – Per la delicata trasferta in terra umbra, mister Menichini mette da parte i suo rodato 4-4-2, schierando un 3-5-2 composto da Strakosha tra i pali, dopo l’infortunio nel riscaldamento di Terracciano, con Bernardini, Empereur e Tuia più avanti in difesa. Centrocampo formato da Ceccarelli, Odjer, Moro, Zito e Franco, mentre in attacco la coppia Donnarumma-Bus. La risposta dei padroni di casa è: Rosati; Milos, Volta, Mancini, Rossi; Molina, Rizzo, Prcic, Guberti; Ardemagni, Aguirre. Quindi Bisoli conferma il 4-4-2 della vigilia. Avvio attento e prudente per i granata costretti ad arginare un aggressivo Perugia, che prova subito ad imporre il proprio gioco. Buona gara per la Salernitana, almeno in queste battute iniziali, che fa capire agli avversari che non è arrivata fino in Umbria per recitare il ruolo da sparring partner riuscendo a gestire il possesso della sfera. Il Perugia insiste nel creare occasioni da rete e il risultato si sblocca al 16′ con Aguirre che, servito da Guberti, esce dalla leggera marcatura di Franco e con un preciso tiro a volo, beffa Strakosha realizzando la sua prima rete in serie cadetta. Galvanizzati dalla rete, al primo vero e proprio tentativo, i biancorossi provano a far loro la gara, ma la Salernitana non concede spazi a centrocampo. I granata provano a trovare la rete del pareggio, però la difesa umbra non si lascia mai sorprendere. Passa il tempo e si arriva alla mezz’ora con gli uomini di Bisoli ancora in vantaggio. Tante azioni, ma pochissime conclusioni verso le due porte, il match vive una fase di stallo dove viene a mancare la spettacolarità. La prima vera occasione da gol per la Salernitana la costruisce Bus agli sgoccioli della prima frazione di gioco, però l’attaccante rumeno trova le mani di Rosati, pronto a rifugiarsi in calcio d’angolo. I granata crescono nel finale e con Bus vanno ancora una volta vicini al pari, conquistando solo un corner. Si va al riposo con il Perugia avanti di una rete contro una buona Salernitana.

Al ritorno dagli spogliatoi i padroni di casa mandano in campo Alhassan al posto di, ma è subito occasione gol per la Salernitana, ancora con Bus che trova solo l’esterno della rete. Buona prova fino ad ora per i granata che continuano ad inseguire il pareggio attuando un forte pressing sugli avversari. Mister Menichini manda in campo Gatto al posto di Zito, in precedenza Nalini aveva sostituito il difensore Tuia. Più Salernitana che Perugia in questa seconda frazione di gioco, con i campani in continua pressione, mentre i biancorossi si rintanano nella propria metà campo a difesa del vantaggio. Gli uomini di Menichini sfiorano il pari con Nalini, ma il centrocampsita non è preciso e spedisce la palla di poco a lato. Entra anche Coda al posto di uno spento Donnarumma, nel tentativo di dare nuovo vigore ai granata. Sostituzione perfetta, poichè la Salernitana beneficia di un calcio di rigore, su fallo di mano di Milos, e dagli undici metri è proprio Coda che firma il pareggio. Dopo la rete del pareggio, Bisoli manda in campo Zapata per cerca di dare una scossa ai suoi, cercando con la rapidità del colombiano la rete del nuovo vantaggio. Il neo entrato, infatti, prova a sorprendere Strakosha, però la sua conclusione non è precisa. Grifoni stanchi e in evidente difficoltà provano a gestire il possesso e a contenere la Salernitana che ora può anche provare a conquistare la vittoria. Il match sembra non volersi sbloccare dal risultato di 1-1. Nel finale di gara Franco porta in vantaggio i granata, ma la posizione del difensore era di fuorigioco e il direttore di gara annulla la rete. La gara finisce cos√¨, la Salernitana conquista un pareggio col Perugia, meritando anche qualcosa in più e che fa morale per le prossime gare di campionato.

Il tabellino di gara

PERUGIA – SALERNITANA: 1-1 (1-0 pt)

Perugia: (4-4-2): Rosati; Milos, Volta, Mancini (46′ Alhassan), Rossi; Molina, Rizzo, Prcic, Guberti (63′ Della Rocca); Ardemagni, Aguirre (77′ Zapata). A disp.: Zima, Monaco, Taddei, Fabinho, Bianchi. All.: Bisoli

Salernitana (3-5-2): Strakosha; Tuia (53′ Nalini), Bernardini, Empereur; Ceccarelli, Odjer, Moro, Zito (59′ Gatto), Franco; Donnarumma (71′ Coda), Bus. A disp.: Strakosha, Pestrin, Trevisan, Tounkara, Ronaldo, Bovo. All.: Menichini.

marcatori: 16′ Aguirre (P), 74′ rig. Coda (S)

direttore di gara: il sig. Gianluca Aureliano della sez.di Bologna
assistenti: i sigg. Daniele Bindoni della sez. di Venezia e Mirko Oliveri della sez. di Palermo
IV uomo: il sig. Marco Piccinini della sez. di Forlì

ammoniti: Ceccarelli (S), Gatto (S), Alhassan (P), Bernardini (S), Milos (S), Molina (P)
espulsi: mister Menichini (S)
angoli: 3-7
recupero: 0′ pt, 3′ st
note:

A cura di Gianfranco Collaro per SportCampania.it