Pallamano. Genea Lanzara pronta al debutto col Mascalucia

Inizia il conto alla rovescia per la Genea Lanzara che, Sabato 22 Ottobre alle ore 18:30 presso la Palestra Caporale Palumbo di Salerno, sarà attesa dal debutto ufficiale nel Campionato Nazionale di Serie A2.

La formazione cara al Presidente Domenico Sica scenderà in campo per la prima di una stagione che si preannuncia affascinante e carica di aspettative per il team rossoblu guidato, in panchina, dal riconfermatissimo coach Nikola Manojlovic. Dopo tre anni ricchi di successi, apprezzamenti e consensi, il manipolo di giovanissimi della Genea Lanzara – come già dimostrato nella prima fase della Youth League Under 20 – è determinato ed intenzionato a ripetersi e scalpita per il debutto che avverrà contro la compagine sicula dell’ Handball Club Mascalucia.

Confermato lo zoccolo duro della scorsa stagione, per la Genea si sono registrate tre uscite alle quali hanno fatto da contraltare gli arrivi del ventiquattrenne terzino bulgaro Rosen Kolev e dei classe 2003 Mendo e Cappellari. Ai box il terzino siciliano Emanuele Artale, classe 2001 che, causa infortunio, non ha avuto la possibilità di aggregarsi al gruppo salernitano ed al quale il sodalizio rossoblu augura un pronto recupero.

“Abbiamo iniziato la preparazione atletica il 22 Agosto e debutteremo in campionato dopo esattamente due mesi – esordisce Nikola Manojlovic, tecnico della Genea Lanzara –  credo che in queste otto settimane abbiamo lavorato davvero bene, siamo pronti sia fisicamente, che tecnicamente e tatticamente.

Mi dispiace soltanto che, a causa del posticipato inizio del nostro girone, non abbiamo avuto la possibilità di disputare amichevoli. Tutte le squadre, difatti, hanno giocato ininterrottamente sin dal 3 Settembre ed è stato praticamente impossibile programmare altre gare, anche infrasettimanalmente. Detto ciò, ci ha aiutato tanto la prima fase della Youth League Under 20, dove è coinvolta la maggior parte dei ragazzi che giocano anche in A2: hanno avuto modo di iniziare a scaldare i motori, disputando tra l’altro quattro ottime gare di cui sono estremamente felice.

Anche per questa stagione mi aspetto davvero tanto, soprattutto dopo queste ultime tre annate agonistiche che ci hanno visti protagonisti dapprima concludendo al primo posto il campionato di Serie B tre anni orsono e, poi, conquistando due volte consecutivamente, da matricola in A2, la Final Six per la promozione in massima serie: alla prima esperienza abbiamo sorpreso positivamente gli addetti ai lavori, lo scorso anno addirittura con un manipolo di giovanissimi abbiamo sfiorato l’accesso in Serie A Gold.

Nel mentre tanti ottimi risultati a livello giovanile e la conquista delle varie Finali Nazionali di categoria. Insomma, vogliamo riconfermare quanto fatto di buono in questi ultimi anni.

Stiamo lavorando duramente giorno dopo giorno – prosegue il tecnico – le compagini avversarie dovranno aspettarsi da parte nostra una pallamano ancora più moderna, basata tantissimo sulla velocità e su una difesa arcigna, i due punti cardine sui quali abbiamo lavorato in questi due mesi. Quello che più mi interessa è che la mia squadra presenti una bella pallamano, tale da accogliere consensi e complimenti, come avvenuto in questi anni, su tutti i campi e che la Genea Lanzara sia, appunto, riconoscibile per il suo gioco caratteristico.

A seguito dei risultati ottenuti, in questa stagione partiamo tra i favoriti ma tutte le squadre si sono rinforzate anche in relazione alla riforma dei campionati, e dunque avendo come obiettivo l’approdo in Serie A Silver. Sarà una stagione, quindi, molto impegnativa e tutto si dimostrerà sul campo.

Nel match inaugurale della competizione affronteremo l’ Handball Club Mascalucia, in estate è avvenuta la fusione con l’altra società del posto, l’Aetna, i due gruppi si sono uniti e sicuramente affrontare questa compagine, al di là dei loro piazzamenti nella passata stagione, sarà più difficile. I siciliani possono contare su buoni giocatori e sicuramente, a seguito di questa unione, sono diventati più competitivi: con loro si sono svolte sempre belle e toste partite.

Insomma, siamo pronti e non vediamo l’ora di iniziare. Ne approfitto per invitare tutti a sostenerci in questa stagione – conclude coach Manojlovic – e riempire la Palestra Caporale Palumbo per vivere tante emozioni e condividere assieme tanta bella pallamano”.

foto di Enzo Marrazzo