Pallamano. Genea Lanzara, largo ai giovani: un team anche in B

La Genea Lanzara non lascia, anzi raddoppia. Con grossi sacrifici , sia economici che organizzativi, il sodalizio caro al Presidente Domenico Sica è lieto di comunicare di aver formalizzato, nei mesi scorsi, l’ iscrizione al campionato interregionale di Serie B, al via Domenica 6 Novembre.

E’ questo un ulteriore step di crescita per la società salernitana che, costituita da giovani, oggi trentenni, con uno staff giovane ed una rosa ancor più giovane si appresta ad intraprendere questa nuova avventura.

A scendere in campo saranno i giovanissimi atleti del sodalizio rossoblu che, oltre alla Youth League Under 20, l’Under 17 e l’ Under 15, avranno la possibilità di cimentarsi in un campionato maggiore. Insomma, una zona intermedia fra il settore giovanile e la Serie A2, che il club salernitano ha fortemente voluto per dare continuità ai vari atleti. Un percorso che punta ‘semplicemente’ a coltivare i giovani talenti anche fuori dal settore giovanile rossoblu, dove prima l’ unico sbocco era rappresentato dalla Serie A2 con un salto spesso troppo ampio che , invece, la squadra di Serie B, sotto la guida del tecnico Pietro Russo, può accorciare, dando ulteriore possibilità di crescita e maturazione agli stessi, senza particolare ambizione di risultati.

Aumenterà, dunque, la mole di partite e di attività della Genea Lanzara nella stagione 2022/2023, gratificata anche dal settore promozionale con un largo numero di piccoli atleti che settimanalmente partecipano con entusiasmo alle attività di allenamento.

Il campionato di Serie B comprenderà un totale di dieci squadre – di cui 5 campane e 5 laziali – e si svilupperà dal 6 Novembre al 15 Maggio per un totale di diciotto incontri. Il debutto della Genea Lanzara avverrà, tra le mura amiche della Palestra Palumbo, Domenica 6 Novembre alle ore 17:30: ospite la compagine laziale dell’ HandRoma.

“Siamo orgogliosi di questa scelta – dichiara il Presidente Domenico Sica – non è stato affatto facile, se consideriamo il fatto che la Genea Lanzara, nella sua totalità, è composta da giovani e da uno staff giovane che, inevitabilmente, dovrà sacrificare ulteriore tempo per dedicarsi a questo grande progetto e quella che è divenuta una grande famiglia. Intorno a me ho notato molto entusiasmo dunque, di concerto con gli altri e considerando comunque i grossi sforzi economici ed organizzativi che dovremo compiere, abbiamo deciso di buttarci in questa ulteriore avventura.

Lo scopo sarà quello di far crescere gli atleti del settore giovanile che avranno, oltre alle competizioni Under, la possibilità di disputare più gare e accumulare più esperienza nel campionato di Serie B, senza dimenticare, comunque, che la maggior parte dei ragazzi trova spazio anche nel gruppo della A2, altrettanto giovane.

Ovviamente, a differenza di altre squadre che puntano tutto su questa competizione, noi saremo ai nastri di partenza col solo obiettivo dichiarato in partenza, senza assilli o ambizione di risultato. Sono certo, al contempo, che i ragazzi daranno il massimo per ben figurare e riuscire a togliersi qualche soddisfazione. L’importante sarà solo ed esclusivamente la crescita dei ragazzi – conclude il Presidente Sica – utile per ambire in futuro ai palcoscenici che davvero contano”.