Pallamano. Genea Lanzara due su due: battutto il Giovinetto

Sarà un campionato lungo, particolare e stancante per la Genea Lanzara che, già in seguito alla prima trasferta in terra siciliana, ha compreso che bisognerà lottare su ogni campo per avere la meglio.

In un girone composto da sole squadre siciliane, oltre alla Genea, i rossoblu a differenza di tutte le altre compagini faranno continuamente spola da Salerno all’ isola, dunque in ogni occasione bisognerà rimboccarsi le maniche per superare tutte le difficoltà del caso legate anche ai lunghi viaggi.

I ragazzi di coach Nikola Manojlovic hanno faticato a carburare nella prima fase del match, andando anche sotto di quattro reti ma un timeout si è rivelato fondamentale, coi salernitani capaci al rientro in campo di premere il piede sull’ acceleratore, e da lì in poi è stata tutt’altra storia col match chiusosi sul 28-36 finale.

Ad aprire le danze è la Genea con Florio e Kolev – quest’ultimo mattatore del match con undici realizzazioni – ma i padroni di casa rispondono portandosi avanti sul 7-3. Con lo scorrere dei minuti i rossoblu recuperano, impattano al 23′ sul 12-12 salvo chiudere, poi, il primo parziale sul 12-15 in proprio favore.

Nella ripresa i salernitani trovano immediatamente il +6 dopo soli tre giri di orologio, allungando nel divario mostrando un ottimo gioco corale ed un’arcigna difesa. Qualche guizzo dei padroni di casa non servirà ad impensierire la Genea che, anzi, rilancia ed allunga sino al 28-36 finale.

Da segnalare anche l’ottima prestazione tra i pali dei portieri González e Cappellari, il terzino Mendo in grande spolvero in fase offensiva, bene sulle ali Munda ed Avallone, così come il pivot Bellini. In rete anche Milano, Senatore e Gomez.

“Sono molto felice per la vittoria – dichiara Nikola Manojlovic, tecnico della Genea Lanzara – sicuramente non ci aspettavamo quell’ inizio, siamo stati in difficoltà nel primo quarto di gara e questo anche perché i nostri avversari hanno messo tanta determinazione in campo.

Una volta riorganizzate le idee, però, i miei ragazzi hanno mostrato un’ ottima pallamano, mettendo in pratica quanto provato in allenamento e realizzando delle ottime combinazioni di gioco. Soprattutto in difesa abbiamo aggiustato ciò che non andava, riuscendo così ad avere un vantaggio di tre reti alla fine del primo tempo ed allungando, poi, nella ripresa in maniera decisa.

Mi congratulo con la mia squadra, ha saputo reagire ad ogni difficoltà ed ognuno dei quattordici ragazzi è stato fondamentale per la conquista dei due punti. Ora ci godiamo il momento ma da inizio settimana penseremo immediatamente al prossimo impegno, tra le mura amiche, contro l’Aretusa”

IL GIOVINETTO – GENEA LANZARA 28 : 36 (p.t. 12 : 15)

IL GIOVINETTO: Marino, Pantaleo 2, Lo Cicero 4, Vinci, Pipitone L. 2, Mistretta 4, Summa, Pipitone B., Asimionesei, Adamo 5, Chirco, Giacalone, Masciotti, Bagatolli 8, Guccione, De Vita 3. All: Kljajic

GENEA LANZARA: Milano A., Senatore M. 1, Fiorillo, Milano C. 1, Kolev 11, González, Florio 6, Petito 2, Avallone, Gomez Subarroca 1, Mendo 7, Munda 3, Bellini 4, Cappellari. All: Manojlovic

ARBITRI: Bertino – Bozzanga