Pallamano. Genea Lanzara centra il riscatto: superato il CUS Palermo

La Genea Lanzara centra il riscatto. Nell’ ultima giornata di andata del Campionato Nazionale di Serie A Silver i salernitani ritrovano l’appuntamento coi due punti superando, tra le mura amiche della Palestra Caporale Palumbo, il Re Borbone CUS Palermo col punteggio finale di 31-26 in proprio favore.

Un successo fondamentale per capitan Milano e compagni ai fini della classifica, che vede i rossoblu al termine della prima parte del campionato al settimo posto in classifica in coabitazione col Verdeazzurro, posizione che garantisce la permanenza in Serie A Silver e la partecipazione ai PlayOff Promozione per la massima serie.

 

Match in sostanziale equilibrio sino al 7’ di gioco quando, sul parziale di 3-3, i salernitani piazzano con Arena, Fragnito e Dello Vicario un break di tre segnature che vale il momentaneo 6-3. Le squadre vanno a segno in maniera pressochè alternata sino al 12-9 quando gli ospiti riducono le distanze allo scadere della prima frazione, portandosi negli spogliatoi sul parziale di 15-14.

 

Il minimo vantaggio si protrae sino al 39’ quando, sul 21-20, le reti in successione di Florio e di Schipani – quest’ ultimo con un ottimo impatto sul match con 3/3 al tiro – consentono l’allungo dapprima sul 24-20 e poi sul 27-22, nonostante l’asfissiante marcatura ad uomo su Arena, coi salernitani capaci di raggiungere il massimo vantaggio di sette reti (31-24 il parziale) con le realizzazioni di Avallone e Vitiello. Nei minuti finali il Re Borbone CUS Palermo accorcia sino al 31-26 finale.

 

Dal punto di vista realizzativo, i migliori marcatori sono risultati Arena e Florio per la Genea Lanzara e Guardì ed Aragona per i palermitani, tutti con un bottino personale di sette segnature.

 

“Questi due punti erano fondamentali per la classifica – dichiara Pasquale Maione, tecnico della Genea Lanzara – abbiamo centrato l’obiettivo giocando a tratti anche bene, sono solo un po’ rammaricato perché cadiamo nelle provocazioni delle squadre avversarie, tanto è vero che nel finale di gara abbiamo rimediato anche un cartellino rosso. Dobbiamo essere più furbi sotto questo punto di vista. Sono comunque soddisfatto, i ragazzi lavorano bene in settimana e questo successo alza sicuramente il morale del gruppo.

 

In questa gara ci sono state davvero tante rotazioni, sono contento per chi è entrato in campo dalla panchina, ad esempio sono molto felice per Avallone, Vitiello e anche per Schipani, un giovane molto interessante che ho avuto il coraggio di inserire nella ripresa, alla sua prima esperienza in un campionato così importante, ed ha fatto davvero bene. Sottolineo sempre che siamo per lo più una squadra Under 20, le vittorie non sono mai scontate e banali. E’ stato un buon test per i ragazzi che nei prossimi giorni affronteranno la prima fase della Youth League Under 20, qui a Salerno. Ci godiamo, insomma, la vittoria – conclude Maione – comunque consapevoli di dover ingranare le marce per affrontare con maggiore serenità il girone di ritorno”.

 

 

GENEA LANZARA – RE BORBONE CUS PALERMO 31 : 26

GENEA LANZARA: Milano A. 1, Senatore 1, Milano C., Dello Vicario 2, Florio 7, Fragnito 3, De Luca 1, Arena 7, Villanueva, Coviello, Vitiello 1, Avallone 1, Schipani 3, Mendo 3, Munda 1, Cappellari. All: Maione

 

I RISULTATI DELLA 11^ GIORNATA: Campus Italia – Verdeazzurro 26 : 35; Lions Teramo – Molteno 25 : 29; Genea Lanzara – CUS Palermo 31 : 26; Camerano – San Lazzaro 28 : 23; Romagna – Haenna 25 : 21; Cologne – Chiaravalle 35 : 23,

 

CLASSIFICA: Camerano 19, Cologne 16, Romagna 16, San Lazzaro 15, Chiaravalle 14, Molteno 13, Genea Lanzara 10, Verdeazzurro 10, Haenna 9, CUS Palermo 4, Campus Italia 4, Teramo 2.