Paganese-Virtus Francavilla 2-2. Scarpa il rapace non basta, Vasquez aggancia all’ultimo

Al Marcello Torre di Pagani gli azzurrostellati di Alessandro Erra assistono e sono protagonisti di una vera e propria beffa. Dopo un primo tempo fermo sullo 0-0, il match si accende nella seconda parte della ripresa con i gol che portano sul momentaneo 2-1. La Paganese tiene in mano il vantaggiofino all’ultimo minuto di recupero, il sesto, per un calcio di rigore per fallo di Calil.

La partita è divertente nonostante non sia ricca di reti o di occasioni. Nella prima frazione di gioco è proprio la formazione ospite a riscaldare i guantoni di Paolo Baiocco che come al solito compie un miracolo lasciando il risultato sullo 0-0. Anche dalla sponda Paganese arrivano delle occasioni, la più clamorosa è sul finire del primo tempo con un tiro dalla lunga distanza di Bonavolontà che scheggia il palo. I primi 45′ sono corretti, con qualche interruzione, ma nessun cartellino giallo, che invece iniziano a vedersi nella ripresa. E’ la Virtus Francavilla quella che tiene meglio il campo nella prima parte del match, anche a causa di assenze pesanti in casa Paganese come Alberti, capocannoniere di squadra. Risponde, però, bene la formazione di Erra che mostra molta attenzione in fase difensiva, con Schiavino e compagni che chiudono bene le diagonali agli avversari.

Nella ripresa la Paganese spinge e lo fa anche grazie all’ingresso di Calil prima e Scarpa poi. Si vedono i primi cartellini gialli, entrambi per i brindisini che sembra assediati da una Paganese che vuole la continuità di risultato. Sui calci piazzati, però, la formazione azzurrostellata può contare su Schiavino e Panariello, rispettivamente con due e un gol all’attivo proprio su in occasioni da calci da fermo. A sbloccare il match, però, non sono i calci piazzati, ma tap-in rapaci di capitan Scarpa. La partita è composta da tre fasi diverse: quella già descritta, emozionante, ma calma; la seconda è quella che caratterizza quasi tutto il secondo tempo con una Virtus nervosa che con le cattive prova a fermare la Paganese; la terza è quella in cui si rompe l’equilibrio con tre gol in pochissimo tempo.

Apre le marcature proprio Scarpa che si porta a casa la doppietta. Due gol molto similari per il capitano che sia nella prima, che nella seconda marcatura approfitta di una parata imprecisa di Costas. Il numero 10 della Virtus Francavilla smanaccia per allontanare un tiro alto, ma la deviazione finisce sulla testa di Scarpa che la mette dentro senza pietà. Un giro di lancette ed arriva il pareggio con Vasquez, su disattenzione di Schiavino che viene saltato. Baiocco impreciso in questa occasione e gol. Scarpa sistema nuovamente tutto con un altro tap-in. Diop dalla sinistra tenta il tiro, respinta dell’estremo avversario, ancora verso destra dove c’è Scarpa a metterla dentro.

Sembra finita, ma non è cos√¨, perchè la Virtus, nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Bova, doppio giallo, reagisce e si versa in avanti. Al fotofinish arriva un’altra beffa per la Paganese: Calil in zona difensiva azzarda un po’ troppo e atterra l’avversario. Rigore di Vasquez, Paolo Baiocco la para, ma non trattiene. Palla nuovamente in porta e ancora il pareggio sul tabellone. Il risultato non cambia e la Paganese esce dal campo con un punto, la continuità ma anche una grande amarezza.

Cristina Mariano

Ph Credit Francesco De Vivo

Condividi