Paganese-Siracusa 1-1. Piana la riagguanta, De Sanzo: “Pareggio risultato giusto”

La Paganese non va oltre l’1-1 contro il Siracusa e comincia il 2019 smuovendo seppur di poco la classifica. Un punto importante per la formazione azzurrostellata che riesce a rimontare allo svantaggio iniziale siglato da Tiscione.

Nei minuti iniziali la Paganese sfiora il vantaggio con una deviazione di Turati che rischia di mettere fuori gioco il proprio portiere Crispino, ma è proprio la formazione siciliana a passare in vantaggio con Tiscione che ottimizza l’azione nata dalla triangolazione con Daffara e Cognini. E l’11’. La Paganese prova a rispondere ma rischia di prendere il raddoppio: azione fotocopia al gol del vantaggio, ma i siracusani non riescono a centrare il bersaglio grosso. Per gli stellati ci pensa Piana a rimettere le cose a posto, Al 21′ l’attaccante della Paganese sigilla quello che poi sarà il definitivo 1-1.

Nella ripresa le squadre non si oppongono e non si ostacolano, accontentandosi di un pareggio che porta comunque punti in cascina.

Con questo pareggio la squadra di Fabio De Sanzo raggiunge il penultimo posto distaccando di un punto il Matera che dovrebbe essere atteso in serata al Massimino per la sfida contro il Catania, che pare, però, non si disputerà per rinuncia da parte dei lucani.

“Abbiamo fatto una buona partita contro un’ottima squadra. il pareggio è il risultato più giusto abbiamo avuto occasioni noi e hanno avuto occasioni loro. -commenta alla fine del match Fabio De Sanzo- Abbiamo fatto un buon match, meglio nel primo tempo, nel secondo forse siamo un po’ calati. Sono contento, ma dobbiamo acquistare un p’ di coraggio di andare avanti e sfruttare meglio le palle inattiva. Sono contento anche di muovere la classifica. Un punto non va mai buttato”.

Sui nuivi arrivati: “Stendardo e Capace hanno fatto bene, ma Perri ha fatto benissimo. E’ entrato con personalità, non ha mai buttato palla, sono contento anche per il ragazzo. Lo conoscevo poco e mi ha dato fiducia. Spero che nella prossima sfida saliremo un po’ di forma, anche perchè con questo campo abbiamo mantenuto finchè abbiamo potuto. Quando non la si può vincere, non bisogna perderla, ma giocare su un capo di questo tipo non è facile. Della Morte e Gaeta, lo stesso Capece hanno mantenuto bene fino al 60′ poi sono calati. Ci sta, però non mi preoccupo. Alla fine dei conti, pareggio giusto”.

Questione infortuni e centrocampo: “Quando si perde la colpa è sempre della difesa, ma chi sa leggere le partite sa che il cuore della partita sta al centrocampo. Io ho sempre avuto n centrocampo con pochi elementi a causa degli infortuni, quando cala il centrocampo cala tutta la squadra. I quattro di difesa oggi hanno giocato benissimo. Ora ci andiamo a fare la partita a Castellammare. Mercato? Se Fornito e Gori non rientrano presto si deve intervenire a centrocampo perchè sono risicato. Under o over non mi cambia molto. Voglio che i ragazzi giochino non dico all’arma bianca, ma quasi. Sono contento dei miei ragazzi”.

Cristina Mariano