Ortese. Riccardo: “La concorrenza è spietata, si deciderà tutto alle ultime giornate”

Le motivazioni sono alla base di qualsiasi successo sportivo. In carriera la fortuna del Gallipoli con tante promozioni e gare avvincenti. In estate la decisione di dare una mano all’amico tecnico Cristiani guidando a centrocampo una squadra scottata dalla retrocessione. Giovanni Riccardo è il simbolo della capolista. Calma e tranquillità sempre al servizio dei più giovani associato il tutto ad un’esperienza non indifferente. La miscela è esplosiva:Abbiamo puntato sulla continuità. Il gruppo e’ stato sempre unito e ha voluto credere negli obiettivi che si è posto al di là delle situazioni che possono esserci state. La squadra si e’ comportata bene e abbiamo avuto delle reazioni positive stando sotto di un gol come contro il Casagiove. Mancano sette partite : sono tutte finali. C’è da dare merito a questa squadra. Sappiamo che e’ dura,saranno tutte finali. La concorrenza e’ spietata. Lotta fino all’ultima partita. Non e’ un campionato che si vedra’ vincere prima. Sessana e Casagiove mostrano di non demordere fiino alla fine. Si deciderà alle ultime giornate.Dalla C1 alla B ho vinto tra dilettanti e professionisti. Dei cinque campionati a Gallipoli, ne ho vinti quattro.Quando si mette la faccia metti tutto te stesso, il cuore e senza mai togliere la gamba.Ho pensato subito alla nuova realta’. Avevo voglia di divertirmi e se non sei umile si fatica a trovare obiettivi. Ho sempre giocato per puntare al massimo e la mentalità è quella vincente come venendo qui. C’e’ da dare solo meriti ad un gruppo che raccoglie tante meritate soddisfazioni

MARIO FANTACCIONE