“Oltre il 90¬∞”. Giacobbe-Osuji, simpatia contro fascino: gli oplontini ai raggi X

Terzo appuntamento con la nostra rubrica “Oltre il 90¬∞”, in cui conosceremo meglio e senza prenderci troppo sul serio alcuni aspetti dei calciatori del Savoia. Sotto i microfoni questa settimana Wilfred Osuji e Mirko Giacobbe.

Nome e ruolo

Giacobbe:Mirko Giacobbe, trequartista”.
Osuji:Ma non eri difensore? Wilfred Osuji, attaccante”.

Soprannome

Giacobbe: Il prescelto”.
Osuji: “
Willy”.

Da quanto vi conoscete?

Giacobbe: “Ho avuto la sfortuna di conoscerlo quest’anno”.
Osuji: “
Lo conoscevo da anni, perchè l’ho sempre visto giocare in TV”.

La prima cosa che hai pensato quando l’hai visto.

Giacobbe: “Ma nella doccia o in campo? A parte gli scherzi, è un gran bel giocatore, ha forza nelle gambe e poi 150 partite in Serie B non le fai per caso”.
Osuji: “
Un bianco con un fisico da nero”.

Il suo difetto.

Giacobbe: Difetti tanti, brutto come la fame, però piace, ahimè, piace”.
Osuji:
“Il prescelto non ha difetti, è un ragazzo perfetto”.

Il suo pregio.

Giacobbe: “In campo corre, corre sempre , senza mai beccarla però. Fuori dal campo è un ragazzo a posto, sempre disponibile”.
Osuji: “
Pensa a qualcosa di buono, lui ce l’ha”.

In cosa è forte?

Giacobbe: “A mangiare, mangia come un maiale. Sabato si è mangiato due kg di riso almeno, non scherzo”.
Osuji: “
A fare i doppi passi”.

In cosa è scarso?

Giacobbe: “Quando deve pagare qualcosa”.
Osuji: “
A portare i pasticcini. Tirchio da far paura”.

Chi è più bello?

Giacobbe: “Beh, io ho una bellezza mediterranea, si vede. Lui piace, però”.
Osuji: “
Io la bellezza nordica. Serio, la bellezza interiore. Per me questo conta tanto”.

Il più simpatico.

Giacobbe: “Io, dai”.
Osuji: “
Lui più simpatico, io affascinante”.

Al Savoia perchè..

Giacobbe: “Perchè sto vicino a casa…No scherzo: società gloriosa e ambiziosa e soprattutto per la famiglia Mazzamauro”.
Osuji: “
Per scrivere la storia”.

Il Savoia ti ha scelto perchè…

Giacobbe: “Credimi, sono umile, ma credo di essere il calciatore più forte della Serie D. Il direttore quando l’ha preso il giorno prima aveva fatto serata”.
Osuji: “
Penso che la società crede in tutti noi prima come uomini e poi come calciatori”.

Il tuo obiettivo stagionale.

Giacobbe: “Non ci poniamo limiti, puntiamo alla luna, mal che vada punteremo alle stelle”.
Osuji: “
Raggiungere il massimo”.

Chi temi in campionato?

Giacobbe: Penso che il Palermo sia la favorita, ma non temiamo nessuno io ho Willy Osuji in squadra”.
Osuji: “
Non temiamo nessuno, ma abbiamo rispetto per tutte”.

Il Savoia arriva al…

Giacobbe: “All’aeroporto…Il Savoia vuole arrivare il più in alto possibile. Vogliamo fare bene e vincere più partite possibili, abbiamo l’organico per farlo”.
Osuji: “
L’obiettivo è arrivare al massimo”.

Chiudiamo con un messaggio all’altro.

Giacobbe: “Willy portami le scarpe ..stai vivendo un sogno con me ciao, ci vediamo al campo”.
Osuji:
“Prescelto facciamo in modo che quest’anno rimarrà nella storia del SAVOIA”.

Si ringraziano l’addetto stampa Francesca Flavio, Willy Osuji e Mirko Giacobbe per la disponibilità nel prestarsi alla nostra intervista.

Cristina Mariano

PH Credit Il CignoArt

Condividi