Olimpus Roma-Napoli Futsal 4-3. Azzurri belli a metà, addio Final Eight

Un’altalena di emozioni nella seconda gara delle Final Eight di Coppa Italia, dove il Napoli Futsal cade contro l’Olimpus Roma non riuscendo a bissare il successo di campionato della scorsa settimana e saluta la competizione.

Un match disputato subito su ritmi frenetici. Napoli e Roma cercano subito la via del gol, per poter gestire meglio la gara. L’inerzia della sfida pende in favore degli azzurri, che sbloccano il risultato grazie alla rete di Fortino. Gli uomini di D’Orto danno del filo da torcere ai partenopei, che riescono a chiudere mertitatamente in vantaggio la prima frazione di gioco.

Al ritorno dagli spogliatoi è l’Olimpus Roma a partire decisamente meglio. Il pareggio arriva dopo appena 30 secondi di gioco con Rudnei Tres, che rimette in romani in carreggiata. La compagine laziale sembra averne di più e mette la freccia operando il sorpasso con Caio Junior. Il pivot si ripete poco dopo allungando il vantaggio dei suoi, ma Turmena tiene a galla gli azzurri.

Finale al cardioplama, l’Olimpus trova la quarta rete con Tres, anche per lui doppietta, ma poi si complica la vita con l’autorete di Bagatini, che rilancia il Napoli. La squadra di Basile tenta l’assalto negli ultimi secondi di gioco, ma non riesce a raggiungere il pareggio, trovando così l’amara eliminazione dalle Final Eight.

OLIMPUS ROMA-NAPOLI FUTSAL 4-3 (0-1 p.t.)

OLIMPUS ROMA: Ducci, Tres, Bagatini, Marcelinho, Nicolodi, L. Pizzoli, Mateus, Grippi, Di Eugenio, Dimas, Schininà, Caio Junior, Giammarile, Tondi. All. D’Orto

NAPOLI FUTSAL: Ganho, F. Perugino, Bruno Coelho, Arillo, Fortino, Grasso, De Simone, Amirante, Turmena, Fernandinho, A. Perugino, Dian Luka, Lo Conte, Capiretti. All. Basile

MARCATORI: 7’45” p.t. Fortino (N), 0’31” s.t. Tres (O), 6’03” Caio Junior (O), 11’01” Caio Junior (O), 16’14” Turmena (N), 19’33” Tres (O), 19’42” aut. Bagatini (N)

AMMONITI: Turmena (N), Caio Junior (O), Nicolodi (O), De Simone (N), Bagatini (O)

ARBITRI: Simone Zanfino (Agropoli), Paolo De Lorenzo (Brindisi), Davide De Ninno (Varese) CRONO: Vincenzo Cannistrà (Catanzaro)