Olanda. 6 baby calciatori condannati per omicidio guardalinee

Sei teenager sono stati condannati in Olanda nel processo per l’omicidio di un guardalinee, ucciso a dicembre dello scorso anno dopo l’aggressione subita al termine di una gara giovanile. Richard Nieuwenhuizen e’ stato ucciso a calci e pugni dai giovani calciatori dopo un match della categoria Under 17. Cinque imputati, di eta’ tra i 16 e i 17 anni, sono stati condannati a 2 anni di carcere minorile. Il sesto ragazzo dovra’ scontare una pena di un anno. Sei anni invece per il padre di uno dei calciatori.

fonte: adnkronos

Condividi