Novara-Gelbison 3-1. Colibaly illude, piemontesi rimontano, rossoblù fuori dalla coppa Italia

La Gelbison dice addio alla Coppa Italia, uscendo sconfitta dallo stadio “Silvio Piola” contro i padroni di casa del Novara. Un KO a testa per i ragazzi di Ferazzoli, che spaventano i piemontesi sbloccando il match, per poi subire il ritorno dei biancazzurri e subire l’eliminazione del trofeo nazionale.

COULIBALY ILLUDE, NOVARA RIMONTA – Una Gelbison che si mette d’impegno contro il Novara, squadra di categoria superiori. La squadra di Ferazzoli riesce anche a passare in vantaggio grazie alla rete di Coulibaly, riuscendo a gestire il vantaggio per circa un quarto d’ora di gioco. I padroni di casa raggiungono il pari con Schiavi, che deve superarsi per battere D’Agostino. Alla mezz’ora, con il risultato bloccato sulla parità, il match sembra calare di intensità, i piemontesi provano a destarsi con Cagnano, ma D’Agostino è attento. Botta e risposta, Maiorano su assit di De Gregorio sfiora la rete del nuovo vantaggio rossoblù, ma la sua conclusione di testa incontra il palo. Succede tutto in pochi minuti, come anche il rigore concesso al Novara per atterramento in area di Bove. Dal dischetto si presenta Schiavi che firma il raddoppio. Con questo risultato le squadre vanno a riposo.

KO CON ONORE – Ripresa amara per i cilentani che subiscono al terza rete del match ad opera di Buzzegoli. Il match prosegue, Ferazzoli prova a smuovere i suoi mandando in campo Tedesco al posto di Coulibaly. I campani hanno anche il tempo di rivendiacare un calcio di rigore non accordato. Con il risutato a favore, i padroni di casa provano a gestire il vantaggio, tenendo a bada gli avversari, senza concedere troppo. I ritmini iniziano a calare e il match non regala particolari emozioni. Nel finale Tordini prova a firmare il poker in due occasioni, ma prima trova un attento D’Agostino e poi la deviazione di De Foglio. Il match si chiude così, con la Gelbison che dice addio con onore alla coppa Italia, uscendo a testa alta dal Piola di Novara.

IL TABELLINO:

NOVARA: 2 Lanni, 3 Cagnano, 5 Bove, 8 Schiavi, 9 Zunno (70′ 32 Tordini), 10 Buzzegoli (C), 19 Gonzalez (VC) (78′ 16 Pinotti), 21 Pagani, 23 Bianchi (67′ 15 Collodel), 25 Bellich (90′ 6 Pogliano), 26 Cisco (90′ 27 Spitale)
A disposizione: 1 Spada, 22 Marricchi, 13 Baldi, 24 Piscitella, 30 Lorenzi, 33 Pereira
Allenatore: Simone Banchieri

GELBISON: 1 D’Agostino, 2 De Foglio, 3 De Gregorio, 4 Graziani (76′ 16 Dayawa), 5 Montuori, 6 D’Orsi (63′ 14 Mautone), 7 Maiorano, 8 Uliano, 9 Figliolia (76′ 17 Tagliamonte), 10 Gagliardi (63′ 19 Stancarone), 11 Coulibaly (56′ 18 Tedesco)
A disposizione: 12 Farina, 13 Zollo, 15 Romano, 16 Dayawa, 17 Tagliamonte, 20 Coiro
Allenatore: Giuseppe Ferazzoli

Arbitro: Sig. Simone Sozza di Seregno
Assistenti: Sig.ri Davide Imperiale di Genova e Christian Rossi di La Spezia
Quarto ufficiale: Sig. Mattia Scarpa di Reggio Emilia

Marcatori: 7′ Coulibaly (G), 21′ Schiavi (N), 38′ Schiavi rig. (N), 47′ Buzzegoli (N)

Ammonizioni: 14′ D’Orsi (G), 56′ De Gregorio (G), 85′ Bellich (N)

Calci d’angolo: Novara-Gelbison 7-6

Recupero: 0’pt + 4’st

Condividi