Normanna Aversa Academy. Trasferta amara, la Smi Roma si impone al tie-break

ROMA – Due ore e 45 minuti di gioco alla prima partita di campionato della Normanna Aversa Academy. I ragazzi di coach Tomasello sono costretti alla prima maratona della stagione con il risultato finale che sorride alla Smi Roma che nella palazzetto di casa (a Ostia), il Pala Di Fiore, vincono per 3-2 una battaglia caratterizzata da un profondo equilibrio. Buona la prestazione degli aversani che contro i più esperti capitolini riescono a restare in gioco per tutta la gara, tornando a casa con un ko che fa male ma con un primo punto che fa muovere la classifica e che fa capire che questa squadra ha grosse potenzialità. Chiaramente questo match dice anche un’altra cosa, le amichevoli sono alle spalle e quando ci sono punti in palio serve lottare al 110% per conquistare il successo. Appuntamento adesso alla prima al PalaJacazzi: domenica prossima (25 ottobre) alle 18 c’è la sfida contro la Pallavolo Franco Tigano Palmi.

PRIMO SET. Il primo punto della stagione è della Smi Roma che regala anche il primo ‘sigillo’ alla Normanna per l’1-1. Per trovare il primo vincente della squadra di coach Tomasello bisogna arrivare al preciso diagonale di Cester per il 4-4. Il primo allungo però è dei padroni di casa fino al 7-5. Darmois tiene in scia i suoi (7-6) ma la Smi Roma da quel punto in poi piazza un break (10-6) che costringe coach Tomasello a chiedere il primo time-out della stagione. I punti di vantaggio dei capitolini diventano 6 quando prima un muro e poi un pallonetto di Mandolini portano il risultato sul 15-9. Aversa alza la testa, con Cester e Darmois e questa volta sul 15-12 è coach Budani a fermare il gioco. Al rientro in campo la Smi allunga ancora fino al 20-14 di Rossi: l’allenatore dell’Academy si gioca anche il secondo ‘tempo’. Ma l’andamento del parziale non cambia: doppio cambio sul 23-16: fuori Alfieri e Cester, dentro Bongiorno e Ricco. Ma è tardi: Roma vince 25-17.

SECONDO SET. Il muro di Diana manda subito +2 la Normanna (2-4). Il vantaggio resiste fino al 6-8 (cartellino verde per Bonina) e aumenta fino al 7-10 quando Bonina con un perfetto primo tempo passa nel muro avversario. Poi arriva il break capitolino e la gara torna in parità a 10. Da quel momento in poi nessuna delle due squadre in campo riesce a trovare un +2. Si va punto a punto con sorpassi e controsorpassi ma sia Smi Roma che Normanna Aversa Academy non trovano il break e quindi si arriva (ovviamente) sul 24 pari. Si va ai vantaggi. Set point da una parte e dall’altro ma a conquistare il parziale è proprio la squadra di coach Tomasello che gira campo sul risultato di 27-29 grazie all’attacco out di Mandolini confermato anche dal videocheck. E’ 1-1.

TERZO SET. La Normanna parte con Mille in sestetto al posto di Darmois. Questa volta parte meglio la Smi Roma che dopo pochi minuti è già avanti di 2 (7-5) e coach Tomasello preferisce subito vederci chiaro parlando con i propri ragazzi. Chiama time-out e chiede maggiore concentrazione. La gara poi torna in parità (11-11) e torna in campo Darmois, mentre Mille si accomoda in panchina. Sul 12-14 per Aversa dentro anche Conte per Bonina. Si va punto a punto ma la Normanna è sempre avanti fino al muro tremendo di De Fabritiis su Cester che vale il pari a 17. Sull’errore in ricezione successivo i capitolini passano avanti 18-17. La squadra di coach Budani quindi inizia a crederci e sul 23-22 sfrutta anche un errore di ricezione della Normanna. Sul set point Tomasello chiama time-out. Ma al rientro in campo l’attacco out dei normanni regala il 2-1 alla squadra di casa.

QUARTO SET. Partenza sparata della Smi Roma che va in pochi minuti sul 7-4 e coach Tomasello ferma tutto con un time-out. Al rientro in campo c’è poi solo la Normanna che piazza un break di 4 punti a 1 grazie anche ad un super Darmois in attacco e poi a muro per l’8-8. Due errori di fila di Rossi in attacco portano i normanni sul +2 (9-11) ma i capitolini non mollano e tornano in parità a 14 quando De Fabritiis trova i 4 metri in diagonale. Poi si va punto a punto fino al 21-20 quando l’allenatore ospite manda in campo Bongiorno per Cester. Aversa macina gioco e torna avanti costringendo coach Budani sul 22-23 a fermare il gioco. Battuta out e 23-24 Aversa che sfrutta subito il set point guadagnandosi il tie-break col 23-25.

QUINTO SET. Subito muro di Diana (2-3) ma Roma torna avanti con De Fabritiis che sfrutta anche le mani del muro (6-5). Al cambio campo la Smi è uno avanti (8-7) con Rossi che passa in diagonale (punto confermato dal videocheck). Punto a punto fino al primo allungo dei padroni di casa con Mandolini che col muro sigla l’11-9. Rossi poi schiaccia sul muro e il pallone finisce in tribuna per il 12-9. Tomasello chiede ai suoi ragazzi di reagire e così Aversa alza il muro e trova due punti di fila (13-11) con Budani che chiede time-out. De Fabritiis al rientro in campo spinge sulla diagonale e regala 4 match point ai suoi (14-11). Aversa ne annulla due con Sacripanti ma non il terzo: Coggiola al centro fa male e regala i due punti alla sua squadra. La Normanna torna a casa invece con un solo punticino.

TABELLINO

SMI ROMA: Morelli 2, Coggiola 11, De Fabritiis 16, Franchi ne, Antonucci 12, De Vito ne, Rossi 33, Titta (L), Consalvo, Tozzi ne, Milone (L2), Sideri ne, Iannaccone, Mandolini 17. All. Budani

NORMANNA AVERSA ACADEMY: Alfieri 3, Simonelli ne, Calitri (L), Bongiorno, Darmois, 10, Sacripanti 16, Diana 6, Mille 2, Ricco, Cester 16, Bonina 7, Conte, Mignone (L2). All. Tomasello

ARBITRI: Alessandro Noce – Alberto Dell’Orso