Nocerina. Ufficiale, Cavallaro ritorna in rossonero

Ufficiale, il capitano numero 10 Giovanni Cavallaro torna a vestire la maglia del club molosso. Il giocatore classe 82′ (34 anni) ha firmato il suo contratto proprio oggi. Ad annunciare il ritorno dell’ala in rossonero è stata proprio la Nocerina con un comunicato ufficiale: “Torna in rossonero il numero 10 e capitano Giovanni Cavallaro. Anni 35 da compiere a novembre, siciliano di nascita ma ormai nocerino di adozione. Arrivò a Nocera nel 2007 dopo le esperienze tra i dilettanti di Sicilia con Nissa e Licata. Fu fondamentale nella vittoria dei playoff di D del 2009, che consent√¨ la riammissione dei molossi tra i professionisti. Notevole il contributo successivamente dato alla promozione in B della squadra versione Auteri. Totale di 112 presenze e 27 gol in gare di campionato nella sua prima avventura con la Nocerina. In seguito ha indossato le casacche di Trapani, Ancona, Foggia e Cosenza (due stagioni, l’ultima con 27 presenze e 2 gol all’attivo). A breve, sul sito del club, la prima intervista da rossonero per l’ennesima volta”.

Dopodich√© Giovanni Cavallaro ha rilasciato delle dichiarazioni ai microfoni del gruppo comunicazione della Nocerina: Sto benissimo, ho almeno altri quattro o cinque anni di carriera nelle gambe, li voglio mettere a disposizione della mia Nocerina, magari per un’altra grande scalata. Mi hanno cercato in tanti ma dopo aver parlato con Morgia giorni fa ho capito che c’era solo una scelta da fare, cioè la Nocerina, e da quel momento non ho pensato ad altro. Per me la Nocerina è tutto. Il calcio vero, la passione, il calore della gente, il sentirti a casa sempre e comunque. E’ un vincolo che si è rafforzato nel corso degli anni, sono diventato nocerino oltre che molosso per sempre. Dare il massimo, perchè da me e dai miei compagni tutti si aspetteranno il massimo. Riportare entusiasmo, ripercorrere con spirito nuovo quelle strade che già c’hanno portato in alto nel recente passato e che ora proveremo a rinnovare con lo spirito di sempre, anzi con voglia ancora superiore.

Nunzio Marrazzo

Condividi