Nocerina Cassino

Nocerina. Il Cassino si impone al San Francesco, la Cavese è in serie C

Tramonta definitivamente il sogno promozione diretta della Nocerina: il Cassino passa al San Francesco grazie ad un gol di Magliocchetti a fine primo tempo. Questo risultato complice la vittoria in terra sarda della Cavese contro il COS regala ai metelliani la serie C con cinque giornate di anticipo.

Mister Nappi deve ovviare a diverse defezioni e nel suo 11 titolare schiera Fantoni tra i pali, con Mariano ed Esposito sugli esterni, Pinna fa coppia con Mazzei al centro della difesa. A centrocampo out Vecchione agisce Tuninetti, ai suoi lati Carotenuto e Citarella. In avanti Cardella non parte dal 1′ a causa di una noia muscolare, il tridente leggero è affidato a Gaetani, Liurni e Guida.

La gara stenta a decollare, tant’è che la prima azione da gol si segnala al 28′ quando il Cassino sfiora il vantaggio con Rossi,  su cross dalla destra, Fantoni evita il peggio. Un minuto più tardi è bomber Abreu a sfiorare ancora il gol per i romani ancora in azione aerea, sul capovolgimento di fronte quando Gaetani approfitta di una leggerezza difensiva degli ospiti ma a tu per tu con Stellato si fa ipnotizzare.

La Nocerina è troppo brutta per essere vera ed al 38′ rischia di finire sotto quando Maciariello colpisce la trasversale con una bordata dal limite su cui Fantoni non avrebbe potuto nulla. Il vantaggio del Cassino si concretizza nel primo minuto di recupero quando Magliocchetti si avventa su una respinta corta di Fantoni e realizza il gol dello 0-1.
Nella seconda frazione la Nocerina scende in campo col coltello tra i denti per recuperare la gara, tant’è che sfiora subito il gol due volte con Pinna, prima con una conclusione dalla distanza su cui Stellato si supera, poi di testa quando la sfera impatta il palo.

Al 60′ l’estremo difensore biancoblu evita una clamorosa autorete di Mele in anticipo su Citarella, quattro minuti dopo si supera poi su una torsione del neo entrato Cardella.
Nonostante un intenso forcing finale la Nocerina non riesce a realizzare quantomeno il gol del pari, fermandosi così la corsa a 13 risultati utili consecutivi: i molossi mantengono la seconda posizione in classifica ma vedono avvicinarsi Romana, Ischia  e lo stesso Cassino che tornano a competere con i rossoneri per il miglior piazzamento playoff.