A. Nervi-CY Acquachiara 4-15. Gara senza storia: partenopei di scioltezza a Genova

ALBARO NERVI-ACQUACHIARA 4-15 (0-3; 0-5; 0-4; 4-3)

Albaro Nervi: Vio, Generini, Giordano 1, Colombo, Priolo 1, Benedetti, Nunome, Messina, Hazui 1, Ronda, Acosta, Pesenti 1, Ferretti. All. Ivaldi.

Carpisa Yamamay Acquachiara: Lamoglia, Perez, Mattiello, Luongo S. 1, Postiglione 1, Petkovic 4, Gambacorta, Ferrone 1, Draskovic 2, Di Costanzo 1, Sadovyy 5, Gaeta. All. De Crescenzo

Arbitri: Fusco e Navarra.

Superiorità numeriche: Nervi 0/5 e Acquachiara 4/11.

Note: nel quarto tempo, a 7 secondi dalla fine, è stato espulso per gioco violento Pesenti (N). Uscito per limite di falli Benedetti (N) nel terzo tempo.

 

GENOVA – Una pura e semplice formalità. Anche se è un’Acquachiara d’emergenza, senza Kacic e Scotti Galletta; anche se, come è sempre accaduto quest’anno, la squadra di Ivaldi ci ha messo il cuore per cercare di fare bella figura.

Dopo tre minuti e mezzo di gioco biancazzurri già avanti di due lunghezze grazie alle reti di Sadovyy e Petkovic. Il centroboa biancazzurro fa la parte del leone nel tabellino delle segnature, sono suoi anche il terzo e quarto gol della Carpisa Yamamay, che dilaga senza difficoltà già nella seconda frazione, che si chiude sul punteggio di 0-8.

Tra i pali biancazzurri Andrea Lamoglia se la cava molto bene, il primo gol del Nervi (realizzato da Giordano) arriva soltanto dopo 3′ del quarto parziale. Questo vuol dire che il sostituto di Kacic è riuscito a mantenere inviolata la sua porta per 27′ minuti di gioco effettivi. Niente male. A due minuti dal termine Lamoglia ha ceduto il suo posto al giovanissimo Emanuele Gaeta, portiere dell’Under 17, che ha fatto cos√¨ il suo esordio nella massima serie.

Soddisfatto De Crescenzo: “La differenza di valori in acqua era molto netta, è chiaro, ma mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra, sempre concentrata fatta eccezione per gli ultimissimi minuti di gioco”.

Grazie a questo successo, la Carpisa Yamamay Acquachiara si è portata ad una sola lunghezza dal quarto posto del Savona, che nell’ultima giornata giocherà a Brescia. I biancazzurri ospiteranno la Lazio, c’è dunque l’opportunità del sorpasso in extremis.

Comunicato Stampa Carpisa Yamamay Acquachiara