Napoli. Tutto fatto per i rinnovi di Di Lorenzo e Mario Rui: l’annuncio di Giuffredi

Il Napoli prosegue il proprio lavoro in vista della prossima stagione. La società del presidente Aurelio De Laurentiis continua ad essere all’opera per quanto riguarda le questioni relative ai rinnovi. Dopo Dries Mertens e quello ormai imminente di Piotr Zielinski, il club azzurro è prossimo dal mettere in cassaforte altri due pilastri portanti della rosa di mister Gennaro Gattuso.

Il Napoli, di fatto, è pronto a blindare Giovanni Di Lorenzo e Mario Rui, in scadenza di contatto rispettivamente nel 2023 e nel 2022. Il club di De Laurentiis ha raggiunto l’intesa con i due terzini. Entrambi i calciatori dei partenopei dovrebbero legarsi alla società campana firmando un contratto biennale. A dare il grande annuncio è stato lo stesso procuratore dei due calciatori azzurri, Mario Giuffredi, ai microfoni di ‘Radio Kiss Kiss Napoli’: “Incontro per il rinnovo? In realtà c’è stato giovedì scorso, sia per lui che per Di Lorenzo. Mancano dei dettagli ma in linea di massima abbiamo trovato l’accordo per prolungare i contratti dei due calciatori. Si tratta di limare i dettagli e procedere. De Laurentiis ha dimostrato di essere un signore e di riconoscere quello che i giocatori fanno in campo”.

Ma Mario Rui e Giovanni Di Lorenzo potrebbero essere gli unici assistiti di Mario Giuffredi a prolungare il proprio contratto con il Napoli. La società di Aurelio De Laurentiis, di fatto, ha tutte le intenzioni di mettere in cassaforte anche Elseid Hysaj. Il terzino albanese fino a poco tempo fa era su un imminente piede di partenza, ma la volontà di mister Gennaro Gattuso ha stravolto tutto. Il tecnico calabrese vuole che il calciatore ex Empoli resti in azzurro ed è proprio per questo che la società partenopea sta cercando di venire incontro alle esigenze del calciatore. A fare il punto della situazione è stato Mario Giuffredi: “Il presidente vuole che il giocatore rimanga a tutti i costi, cosi come Gattuso. Non è un problema economico. Il ragazzo deve avere la convinzione di restare. E’ una decisione che deve maturare, se arriva a maturare questa riflessione allora è giusto che firmi. Se resta qualche dubbio anche traumatizzato dalla gestione Ancelotti allora è giusto che tagli il cordone e vada via. Con Gattuso ha riprovato le stesse sensazioni che viveva nella gestione Sarri”.

 

Nunzio Marrazzo 

Condividi