Napoli-Torino 3-1. Gli azzurri continuano a volare, al tappeto anche i granata di Juric

Il Napoli di mister Luciano Spalletti continua a volare. Gli azzurri battono anche il Torino, portandosi a casa la quarta vittoria di fila in campionato, la sesta complessiva se si contano le due vittoria in Champions contro Liverpool e Rangers. I partenopei si sono imposti per 3-1 sulla formazione granata, grazie ai gol di Anguissa e Kvaratskhelia. Dunque, l’ancora imbattuto Napoli di Spalletti resta saldamente al comando della classifica di Serie A, proclamandosi la capolista indiscussa.

NAPOLI SONTUOSO. ANGUISSA E KVARA FREDDANO IL TORO

Il Napoli inizia il match subito con il migliore degli approcci. Non a caso, dopo  solo sei minuti di gioco, gli azzurri di mister Luciano Spalletti castigano il Torino di Juric con la rete del vantaggio. A rompere gli indugi è Anguissa che di testa insacca su cross di Mario Rui. Galvanizzati dal momento favorevole, i partenopei continuano a macinare gioco, trovando ancora una volta la via del gol. A punire i granata è nuovamente Anguissa con un’azione personale. Forte del doppio vantaggio e dell’avvio decisamente no del Toro, il Napoli di mister Luciano Spalletti mette sotto assedio la metà campo del Torino andando alla ricerca del 3-0. Tris che arriva a ridosso dell’intervallo con Kvaratskhelia, in gol con tiro chirurgico. A pochi minuti dalla fine del primo tempo, arriva la prima vera risposta del Torino. I granata accorciano le distanze con il gol di Sanabria, mantenendo ancora vive le speranze in vista della ripresa.

IL TORO CI PROVA MA NON BASTA. IL NAPOLI CONTINUA A VOLARE

Nella ripresa le emozioni sono ridotte rispetto alla prima frazione, anche se lo spartito della gara resta sempre lo stesso. Il Napoli di mister Luciano Spalletti fa la partita anche nei secondi 45 minuti di gioco. Gli azzurri, nonostante il vantaggio di due gol, continuano ad inventare calcio per arrivare alla rete del poker. Nonostante le sortite offensive da parte dei partenopei, il Torino di Juric si porta con insistenza alla ricerca del gol. I diversi tentativi dei granata però vengono vanificati da una solida fase difensiva del Napoli, ma anche dagli interventi di Meret. Nei minuti conclusivi, sono proprio gli azzurri a sfiorare la rete del 4-1 prima con un affondo di Di Lorenzo, poco lucido sotto porta, e poi con Lozano. Nonostante le molteplici manovre offensive azzurre, il punteggio resta inchiodato sul 3-1. Una vittoria sontuosa che permette al Napoli di restare al comando della classifica di Serie A.

TABELLINO

NAPOLI-TORINO 3-1 ( 3-1 pt)

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui (80’ Olivera); Anguissa, Lobotka, Zielinski (63’ Ndombele); Politano (68’ Lozano), Raspadori (63’ Simeone), Kvaratskhelia. (80’ Elmas).

A disposizione: Marfella, Sirigu, Jesus, Olivera, Ostigard, Zanoli, Zedadka, Demme, Ndombele, Zerbin, Lozano, Simeone. Allenatore: Luciano Spalletti.

TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Buongiorno, Djidji, Rodriguez (85’ Schuurs); Singo (85’ Karamoh), Lukic, Linetty (74’ Adopo), Lazaro (74’ Aina); Vlasic, Miranchuk (68’ Radonjic); Sanabria.

A disposizione: Berisha, Gemello, Bayeye, Schuurs, Zima, Karamoh, Ilkhan, Edera, Adopo, Aina, Garbett, Radonjic. Allenatore: Ivan Juric. 

DIRETTORE DI GARA: Luca Massimi della sezione di Termoli

ASSISTENTI: Cipressa – Scatragli

QUARTO UOMO: Camplone

VAR: Fourneau – Valeri

ESPULSIONI: Juric (proteste) 

AMMONITI: Singo (70’), Lukic (73’)

MARCATORI: Anguissa (6’, 12’), Kvaratskhelia (37’), Sanabria (43’)

RECUPERO: 2’ (pt), 5’ (st)

DATI STATISTICI: André-Frank Zambo Anguissa è il primo giocatore del Napoli ad aver segnato una doppietta nei primi 15 minuti di una partita di Serie A da Daniel Fonseca, il 16 gennaio 1994 contro la Cremonese.