Napoli-Swansea. Benitez: “Vincere è l’imperativo: dovremo segnare un gol in più dell’avversario”

“Domani sera servirà vincere: dovremo cercare di segnare un gol in più degli avversari. Questa è la nostra tattica, il nostro credo.”- Per nulla timido l’esordio di mister Rafa Benitez- “Tutti sanno cosa abbiamo fatto in questa stagione, è ancora tutto possibile, abbiamo fiducia di poter fare ancora qualcosa. Certo se si pareggia e la Roma continua a vincere, allora diventa tutto più difficile. Qualche giocatore viene accusato di egoismo? E’ il rischio che si corre in questi casi: se l’ipotetico atto di egoismo porta a frutti, allora si parla di giocata geniale, altrimenti si punta il dito contro l’imputato in questione.”

Continua cos√¨ il coach iberico, nel corso della conferenza stampa che precede Napoli-Swansea: “Con i gallesi sarà fondamentale mantenere alta l’intensità, con un pressing intelligente ed una fase difensiva molto compatta. Rispetto a quello italiano, il calcio inglese è meno legato ai tatticismi ed è più fisico. La nostra mentalità sulla questione possesso palla? A volte tenere il pallone più degli avversari può essere una cosa importante, ma non fondamentale. Molto spesso, infatti, capita di vedere squadre con meno possesso palla delle rispettive avversarie che, però, riescono ugualmente a portare i tre punti a casa. Se abbiamo il possesso palla, comunque, la squadra corre di meno. Non è importante sapere a che punto stiamo, la squadra c’è e lo abbiamo visto anche con la Roma. La chiave sarà gestire l’emozioni, la partita, il risultato, non solo la condizione fisica. Lo Swansea attacca molto bene sia centralmente sia sulle fasce, dovremmo essere bravi a contenerli in entrambe le fasi. E’ sempre difficile incontrare una squadra di un altro campionato, accadeva anche a Madrid quando il Real affrontava per esempio una squadra tedesca. E’ cos√¨ anche per le squadre inglesi. Liverpool-Swansea 4-3? Hanno fatto tre gol, ma ne hanno subiti anche quattro.”

Sulla gara di luned√¨ sera col Genoa: “Il primo tempo mi è piaciuto molto, potevamo essere sul 3-0. Mi è piaciuto meno il secondo tempo, dobbiamo lavorare per mantenere la stessa intensità. Se Hamsik calcia solo con il sinistro per il problema avuto? No, Marek calcia benissimo con entrambi i piedi.”