Napoli. Rafael ha le idee chiare: “A Verona per vincere, voglio il mondiale”

Nella mani di Rafael. Il giovane portiere brasiliano è finalmente passato alla ribalta dopo l’infortunio di Reina che gli ha permesso di scendere in campo per mettersi in evidenza e mostrare tutte le sue qualità. Queste le dichiarazioni rilasciate in un’intervista pubblicata stamane sulle colonne de La Gazzetta dello Sport: “Soddisfatto della mia avventura al Napoli? Abbastanza, in Brasile giocavo di più, adesso sono titolare perchè Reina si è infortunato ma saprò aspettare con serenità il mio turno. Se Reina dovesse andare al Bar√ßa sarebbe pronto a raccogliere la sua eredità? In realtà già mi sento pronto con tutto il rispetto per Pepe. Ho vinto tanto anche io e credo di avere la maturazione per essere titolare. Conosce Rafael del Verona? No, però so che ha giocato anche lui nel Santos, io sono arrivato quando lui è partito per l’Italia. E’ un ottimo portiere. Chi soffrirà di più? Dovremmo stare attenti entrambi, Napoli e Verona hanno due attacchi importanti, Toni ha una grande forza ed in area mette timore. Sarà una partita difficile, loro hanno battuto Lazio e Udinese ma anche noi vogliamo vincere per accorciare su Juve e Roma. Miglior portiere al Mondo? Voto Buffon, dopo di lui dico Cech, Bardi del Livorno e Perin possono essere i portieri del futuro. Pentito di aver lasciato il Santos? No, qui sto benissimo. Mi hanno accolto benissimo e sono arrivato in un grande club dove ho trovato compagni e campioni incredibili. Non ha un rimpianto? Beh, uno ce l’ho, non giocando ho perso la nazionale. Ma c’è tempo, mi piacerebbe andare al Mondiale, si gioca a casa mia”.

Condividi