Napoli. Per chi suona la…Campana, dopo Lozano chi arriverà?

“Alea iacta est” celeberrima frase pronunciata da Giulio Cesare dopo aver attraversato il Rubicone. Volendola contestualizzare per il mondo del Napoli, bisognerebbe dire “è fatta per Lozano” ma non lo ancora, tutto dipenderà dal suo procuratore Mino Raiola. Il PSV ha preteso che fosse onorata la clausola rescissoria di 42 milioni, che saranno versati in quattro annualità, ora c’è solo da limare definitivamente il contratto e la questione diritti d’immagine che comprendono un accordo con la Nike fino al 2028 e le commissioni a Raiola.

Il Napoli però non si ferma al calciatore messicano, forte è l’interesse per Mauro Icardi tanto da poter pensare di cedere Milik per arrivare all’argentino, ma Roma e Juventus sembrano in netto vantaggio. Gli azzurri, infatti, si tutelano pensando al piano B che porta il nome di Ferdinando Llorente, l’ex Juventus e Tottenham.

Infine, sempre più concreto l’interesse dei partenopei per il giovane Leonardo Campana, attaccante classe 2000 del Barcellona SC, squadra ecuadoregna proprietaria della giovane stella, considerato uno degli astri nascenti del calcio sudamericano. Il costo del cartellino non sarebbe neanche proibitivo, appena 5 milioni, e sembrerebbe che Aurelio De Laurentiis sia pronto a chiudere l’affare.

Gianfranco Collaro