Napoli. L’agente di Insigne: “Lorenzo soffre il digiuno da gol, ma sta crescendo molto”

Nel corso di Marte Sport Live, sulle frequenze di Radio Marte, è intervenuto Fabio Andreotti, membro dell’entourage di agenti che cura le procure del chiacchieratissimo Lorenzo Insigne. Come ben noto, il ragazzo, napoletano doc e tifosissimo azzurro, oltre che tra i migliori talenti italiani in circolazione, non è ancora andato a segno in campionato. A quanto pare la cosa, unita alla solita amplificazione dei fatti tipicamente napoletana, non è molto gradita dal 24 azzurro. “Lorenzo ha il gol nel dna – esordisce il procuratore – e, ovviamente, il fatto che non sia andato ancora a segno in questo campionato gli sta creando un piccolo disagio. Questo disagio, però, dev’essere interpretato come voglia di fare ancora maggiore.” Sulla stagione, in generale, del suo assistito: “Sono soddisfatto. Insigne è giovane e sta facendo un percorso importante, sta crescendo molto. Questo discorso non è retorica, ma pura realtà dei fatti.” Dopo l’utilizzo col contagocce nell’era Mazzarri, Insigne sta avendo un utilizzo costante: “Nonostante la grande abbondanza in quel ruolo, Lorenzo è tra i più utilizzati. In questo senso mi sento di fare un plauso a Benitez, che riesce a far sentire tutti importanti.” Sui ‘rivali’: “Mertens ha tanta qualità e merita le chance che gli stanno venendo concesse, Callejon è fondamentale anche da un punto di vista tattico e della corsa.”

Condividi