Napoli. Insigne ultimi mesi e poi l’addio, si lavora per il sostituto

Ormai non fa più notizia, Lorenzo Insigne fra tre mesi saluterà Napoli e il Napoli per trasferirsi in Canada. Il capitano degli azzurri, giornata dopo giornata, conta il tempo prima di dire addio al campionato italiano. I numeri parlano di un calciatore fuori dal progetto o quasi. Con 2064 minuti giocati, meno di Elmas, potrebbero far pensare a questo, ma in realtà in questa stagione ci sono stati infortuni ma anche decisioni di Spalletti a far diminuire il suo minutaggio. Fatto sta che in casa Napoli ora si deve pensare al futuro.

Il nome più “cliccato” come sostituto di Insigne è quello di Adnan Januzaj, vecchia promessa del calcio belga, sbocciato tardi con il Real Sociedad. L’ex Manchester United è in scadenza di contratto e non si è ancora accordato con gli spagnoli. Facile pensare ad un addio tra pochi mesi e gli azzurri potrebbero pensare di ingaggiare un buon elemento, ma a costo zero.

Altro nome è quello di Luis Sinisterra. Calciatore di proprietà del Feyenoord. Vista la carta d’identità, classe 1999, potrebbe rappresentare al meglio la tipologia di giocatore giovane e con margini di crescita, un po’ come è sempre stato nella filosofia del presidente Aurelio De Laurentiis. Il direttore sportivo Giuntoli si è già mosso, pare che il colombiano possa lasciare l’Olanda per un prezzo che si aggira intorno ai 15 milioni. Non mancano le contendenti, infatti Arsenal, Atletico Madrid e Bayer Leverkusen hanno già avanzato proposte, ma Sinisterra non ha ancora preso impegni con nessuna e il Napoli potrebbe inserirsi nella corsa al calciatore.

Infine, pare che la dirigenza abbia fatto qualche pensierino su Domenico Berardi, ma bisogna vedere la situazione sulla corsia mancina. Restando in tema interessamenti, Giuntoli guarda ancora in casa Sassuolo e pare che il dirigente abbia messo gli occhi su Junior Traore.