Napoli. Insigne-Mertens-Callejon: il tridente più forte

Il Napoli anche quest’anno ha regalato ai proprio tifosi ma soprattutto ai veri amanti del calcio un’altra bella stagione, ricca di goal e di bel gioco. Tutto questo grazie al tridente ‘leggero’ composto da Insigne (163 cm), Mertens (169 cm) e Callejon (178 cm). Questo trio ha portato fin qui il club partenopeo al terzo posto a suon di reti, tanto è vero che i tre cosiddetti ‘piccoletti’ quest’anno si sono proclamati l’attacco più forte della storia del Napoli. L’autore di questo esperimento riuscito alla grande e mister Maurizio Sarri che dopo l’infortunio del polacco Milik ad inizio stagione, ha creato Dries Mertens prima in una punta vera e propria e poi in una macchina da goal. Il belga infatti, ha avuto un cambio radicale, considerando che l’anno scorso aveva appena realizzato 5 reti nella massima serie. Ma invece quest’anno Sarri, come detto prima, ha realizzato un cosiddetto ‘Mostro’ da goal, infatti con i nuovi movimenti da vero attaccante e non più da esterno, Mertens in questo campionato fin qui ha realizzato ben 25 reti, venti in più rispetto all’anno precedente, facendo dimenticare ai tifosi il bomber della stagione scorsa, Gonzalo Higuain. Il tridente del Napoli composto dallo ‘scugnizzo’ napoletano (16 goal), il belga ex PSV (25 goal), e lo spagnolo (13 goal) , in questo campionato di serie A ha realizzato sin qui ben 54 reti in totale, diventando difatti il miglior tridente di questo campionato. A confermare la splendida stagione del club partenopeo è anche questo piccolo dato, ossia che ben quattro calciatori azzurri sono andati in doppia cifra. Infatti il Napoli è l’unica squadra in Europa che può vantare questa statistica. I giocatori andati in doppia cifra con la maglia azzurra sono: Hamsik, Insigne, Callejon, Mertens. Ritornando al discorso tridente, come detto prima il trio Insigne-Mertens-Callejon è quello più prolifico di quest’anno (54). Dietro di loro troviamo il tridente della Roma, composto da Salah-Dzeko-Nainggolan, i quali hanno realizzato sin qui 51 goal. Dopodich√© c’è quello del Torino formato da Falque-Belotti-Ljajic con 45 reti. Poi vi è quello della Lazio, Anderson-Immobile-Keita con 41 goal. Subito dopo invece troviamo il trio dell’Inter composto da Perisic-Icardi-Candreva con 40 reti. Infine c’è il tridente della Juventus formato da Mandzukic-Higuain-Dybala con 39 goal. Nonostante il Napoli quest’anno non abbia vinto nessun trofeo grazie a Maurizio Sarri è riuscito comunque ha regalare spettacolo ed emozioni, cose che chi non ama veramente questo sport non può mai capire.

Nunzio Marrazzo