Napoli-Genoa 2-0. Apre Zielinski e chiude Giack, verso il Real con la vittoria in tasca

Il Napoli vince e non stupisce, non più almeno. Con il Genoa gli azzurri porta a casa tre punti molto importanti per la propria classifica.

Il Genoa, come al solito, prova a mettere i bastoni tra le ruote ai suoi avversari, ma questa volta la squadra di Juric non ce la fa.

Dopo una prima mezz’ora in cui i rossoblu hanno impedito ai napoletani di giocare, il baricentro si abbassa e i padroni di casa hanno iniziato a pressare alto ed a cercare il gol che sbloccasse il risultato. La marcatura, però, anche grazie all’attenzione di Lamanna, non arriva prima del 7′ del secondo tempo, quando Zelinski riesce a trovare l’imbucata giusta dalla distanza.

Dopo una serie di rimpalli, infatti, il pallone è finito dietro dove a fari spenti arrivava il polacco. Pochi minuti più tardi e dopo almeno altre tre occasioni, Giaccherini trova il tap-in vincente per il suo primo gol in campionato, secondo con la maglia del Napoli. L’assist arriva dalla sinistra dove Mertens viene servito da dietro da Diawara. Bravissimo il belga a trovare il passaggio giusto per permettere al compagno di raddoppiare.

Nel corso della seconda parte della ripresa il Genoa prova a riaprire il match, ma con il ritorno della diga Koulibaly-Albiol, i passaggi verso la porta di Reina sono quasi impossibili. Solo una reale occasione da gol dei liguri, tanta propensione offensiva da parte di Simeone e Taarabt ma pochi pericoli per la porta napoletana.

Al triplice fischio gli azzurri portano a casa la vittoria numero 900 in occasione della centesima panchina in serie A di Maurizio Sarri.

Cristina Mariano

Condividi