Napoli Futsal e la settima sinfonia, cade anche la Came

A Cercola il Napoli mette in mostra un’ulteriore prova di forza, batte 6-3 la Came Dosson e sale a 21 punti in classifica in sette apparizioni. Partita mai in discussione: Salas, De Luca ed Arillo dipingono il primo tempo; nella ripresa ancora ‘O Lion e Fortino per due volte (una su rigore) archiviano la contesa. Nel mezzo Galliani, che poi concede il bis, e nel finale Japa Vieira rende meno amaro per gli ospiti il punteggio.

PRIMO TEMPO – La mano di Ricordi a scacciare via la prima chance di Fortino, Juan Fran in transizione viene fermato splendidamente da Pietrangelo. Largo il mancino di Azzoni, alta la conclusione violenta di Mateus. L’ex Olimpus orchestra con Honorio, al bomber azzurro viene negata la gioia del goal con un salvataggio sulla linea. Ma è un’anticipazione all’evento imminente: a 10’26” Perugino imbuca per Robocop, piede perno ed assist a Salas che con lo scavetto fa 1-0.

La manona di Pietrangelo sul piazzato di Belsito. Honorio lancia Fortino, il capocannoniere del campionato cambia per De Luca dall’altra parte ed il raddoppio è un tocco dolce sul palo di un Ricordi non perfetto. Lo Scugnizzo imita la giocata precedente in veste di rifinitore per Rafinha, Mateus però non chiude sul secondo palo. Brividi sul tiro deviato di Suton, ancora Mateus a lambire il montante di volée. Break di Mancha, e sull’asse tra il Cholito ed Arillo è 3-0 all’intervallo.

SECONDO TEMPO – La girata di Vieira ad inizio ripresa è un accenno di reazione ospite. Ma Arillo è un fuoco dentro e decide di fare il goal della domenica, come si suol dire: rilancio di Pietrangelo, sombrero ad evitare l’uscita di Ricordi e tocco d’esterno ad eludere Suton per un poker che è un omaggio alla tecnica. L’azione corale con la più facile realizzazione di Fortino è la conferma della qualità e della rapidità azzurra, manita a 3’06”. Immediato il time out di Rocha con Dener power play: su un’imbucata il piede di Galliani inganna l’estremo difensore partenopeo e riduce il gap (5-1). Il Napoli riesce subito a siglare un altro punto.

Il portiere ex di turno rilancia, il colpo di testa di Rafinha danza sulla linea, la varca e Suton decide di usare le mani beccandosi il rosso diretto. Dal dischetto Fortino sale a 9 goal in questa A. Un recupero trevigiano conduce alla doppietta di Galliani, sinistro deviato che in parabola discendente si insacca. Prima della sirena col quinto uomo arriva il definitivo 6-3 di Japa Vieira. Festeggia il team di Marìn che mercoledì 16 sarà di scena al PalaCoscioni contro il San Giuseppe per gli ottavi di Coppa Divisione, mentre sabato 19 al PalaOlgiata il big match per lo scettro contro la rivale Olimpus Roma.

GLI HIGHLIGHTS: https://www.facebook.com/Napoli.Futsal2012/videos/660257572320347/

SALA STAMPA – Sapevamo che loro pressano forte, poco a poco hanno allentato la presa e noi abbiamo palleggiato meglio trovando tante opzioni per giungere a rete – le parole del tecnico madrileno. – Con il poker ad inizio secondo tempo c’è stata tranquillità e da lì in poi una sfida differente rispetto all’inizio”.

“Stiamo bene – sottolinea Arillo, – siamo riusciti a vincere davanti al nostro pubblico. Sono contento, con questi campioni i goal arrivano. Sombrero? Contano maggiormente i tre punti, testa all’impegno di mercoledì”.

LE INTERVISTE: https://www.facebook.com/Napoli.Futsal2012/videos/1304206787013146/

NAPOLI FUTSAL-CAME DOSSON 6-3 (3-0 p.t.)

NAPOLI FUTSAL: Pietrangelo, F. Perugino, Arillo, Salas, Fortino, De Luca, Rafinha, Mancha, Honorio, De Simone, Mateus, Giacometti. All. Marìn

CAME DOSSON: Ricordi, Belsito, Suton, Juan Fran, Vieira, Galliani, Dener, Di Guida, Perazzetta, Azzoni, Botosso, Ditano. All. Rocha

MARCATORI: 10’26” p.t. Salas (N), 14’56” De Luca (N), 18’47” Arillo (N), 2’17” s.t. Arillo (N), 3’06” Fortino (N), 5’48” Galliani (C), 6’38” rig. Fortino (N), 8’01” Galliani (C), 14’38” Vieira (C)

AMMONITI: Arillo (N), Dener (C), Salas (N)

ESPULSI: al 6’37” del s.t. Suton (C)

ARBITRI: Chiara Perona (Biella), Andrea Antonio Basile (Torino) CRONO: Emilio Romano (Nola)