Napoli Futsal campione d’inverno, Pomezia KO sulla sirena

Il Napoli Futsal viola la roccaforte della Fortitudo Pomezia e si laurea campione d’inverno chiudendo in bellezza il 2022. Una partita intensa e bellissima che viene aperta dall’autorete e dal pari di Matteus. Divanei mette dentro il 2-1, De Luca il 2-2 del primo tempo. Nella ripresa succede di tutto: bis di Raubo e power play per Marìn. Fortino sbaglia un rigore, ma Mateus, l’autogol di Divanei ed ancora il 97 partenopeo sanciscono il 4-5 che fa esplodere di gioia capitan Perugino e compagni.

PRIMO TEMPO – Fortino chiama Molitierno al primo intervento. Robocop è scatenato, ma il gol che porta avanti il Napoli è un’autorete di Matteus a 3’10”. Lo stesso un minuto dopo impatta dalla distanza (1-1). L’asse azzurro De Simone-Mateus trova soltanto il montante, Pietrangelo in spaccata su Keko. Il Pomezia rinviene con la conclusione, deviata, di Divanei: 2-1. L’estremo difensore locale in due tempi sul destro di Mancha e poi super sulla botta sicura di Honorio. Ancora Molitierno a strappare applausi, questa volta fermato Mateus. A pareggiare ci pensa De Luca servito da rimessa laterale, controllo orientato a saltare il portiere e 2-2 con dedica a Marcio Ganho. L’iniziativa di De Simone, sul fondo, è l’ultima chance di una prima frazione in archivio in parità.

SECONDO TEMPO – Fortino scalda le mani a Molitierno, da due passi successivamente non riesce a convergere in rete. Raubo non è da meno e sfiora il bersaglio grosso, il bomber con la 20 da un lato e Lemos dall’altro ci provano. Provvidenziale il numero uno di Fernandez per due volte su De Simone, nel mezzo la traversa di Keko. Mancha imbuca per Robocop, respinto un colpo di testa dall’alto livello estetico. Il tacco di Lemos e la stoccata di Raubo riportano il Pomezia avanti per il 3-2. Nemmeno un giro di lancette ed ancora il bomber rossoblù a risolvere un’azione convulsa ed a certificare il 4-2 a 13’10”.

Marìn lancia così immediatamente Mateus power play: Fortino viene atterrato in area, si incarica della battuta del penalty ma la sassata viene intercettata da Molitierno. A 4’04” dal termine Mateus riduce il gap insaccando sul primo palo (4-3). Il time out del tecnico madrileno prepara il 4-4, giro palla perfettamente orchestrato ed autorete di Divanei. Rimonta completata ad un minuto dalla fine con Mateus che riceve tra le linee e scarica con violenza il 4-5. Lemos fa il portiere di movimento sull’altro fronte ma invano perché Pietrangelo congela il risultato, la gara termina con i partenopei che espugnano il PalaLavinium.

SALA STAMPA – “Abbiamo saputo reagire al doppio svantaggio – le parole di David Marìn. – Loro hanno iniziato meglio, poi noi abbiamo preso ritmo. Nella ripresa grande prova di Molitierno e loro molto cinici, ma noi con il 5 vs 4 abbiamo fatto benissimo”.

FORTITUDO POMEZIA-NAPOLI FUTSAL 4-5 (2-2 p.t.)

FORTITUDO POMEZIA: Molitierno, Divanei, Lemos, Raubo, Matteus, Esposito, Keko, Campoy, Silveri, De Simoni, Mentasti, Filippini. All. Fernandez

NAPOLI FUTSAL: Pietrangelo, F. Perugino, Rafinha, Mancha, Fortino, De Luca, Honorio, De Simone, A. Perugino, Giacometti, Mateus, De Gennaro. All. Marìn

MARCATORI: 3’10” p.t. aut. Matteus (N), 4’19” Matteus (FP), 10′ Divanei (FP), 18′ De Luca (N), 12’20” s.t. Raubo (FP), 13’10” Raubo (FP), 15’56” Mateus (N), 18’14” aut. Divanei (N), 19′ Mateus (N)

NOTE: al 14’10” del s.t. Molitierno (FP) para un rigore a Fortino (N)

ARBITRI: Simone Zanfino (Agropoli), Martina Piccolo (Padova) CRONO: Alex Iannuzzi (Roma 1)