Napoli. Daspo per tre supporter azzurri

Nonostante l’emergenza Covid-19, in cui tuttora incombe in particolar modo la popolazione italiana, la Giustizia non si è fermata, proseguendo il proprio lavoro con grande dedizione e senso del dovere. Nel mese di maggio, infatti, il Questore di Napoli ha emesso diversi provvedimenti di divieto di accesso alle manifestazioni sportive per due anni nei confronti di 7 persone. Queste, di fatto, sono finite nel mirino della Questura perché denunciate o condannate per rapina, estorsione o reati in materia di armi o stupefacenti.

Tra i provvedimenti emessi dalla Questura di Napoli ci sono anche 6 Daspo, con periodi da uno a due anni, emanati in relazione a condotte illecite tenute in occasione di altri tre incontri di calcio. Uno di questi è il match di Champions League Napoli-Barcellona, disputato martedì 25 febbraio 2020 allo stadio San Paolo. A finire nel vortice della Giustizia sono stati tre tifosi azzurri. Questi in occasione del big match tra partenopei e catalani, si sono resi autori di un gesto deplorevole, scavalcando dal settore inferiore a quello superiore. Il tutto, però, è stato ripreso dal sistema di video sorveglianza dello stadio San Paolo che ha permesso agli organi competenti di individuare i tre tifosi.

 

Nunzio Marrazzo 

Condividi