Napoli. Curiosità: quella azzurra è la più venduta tra le maglie Macron

“Se il Napoli uscisse dalla Champions sarebbe sicuramente un peccato, vediamo fino alla fine, la speranza è l’ultima a morire. Ci crediamo fino alla fine. Siamo molto soddisfatti del nostro rapporto con il Napoli, perchè dura ormai da 5 anni e la prossima sarà la sesta stagione, è una partnership che dura da tempo ed è la dimostrazione della stima reciproca”. Gianluca Pavanello, Amministratore delegato di Macron, fornitore delle maglie del Napoli, spiega all’Adnkronos, il rapporto instaurato con il club partenopeo. “C’è stato un rinnovo, frutto dell’apprezzamento del lavoro nostro del club e viceversa. Siamo soddisfatti, sicuramente ci ha dato grande visibilità, non solo a Napoli e dintorni, ma in tutta Italia. Siamo orgogliosi di questa partnership. Il Napoli è tra le ‘nostre’ squadre quella che vende di più, mentre quella che è cresciuta maggiore è il Monaco, ma anche la Lazio va molto bene e se la batte con i grandi club inglesi. Il Napoli e la Lazio danno grandi soddisfazioni, con volumi importanti di crescita. Sul Napoli parliamo di numerosi milioni di euro. Lavorare con Lotito e De Laurentiis? Non è complicato, è sfidante. Sono persone esigenti, ambiziose e come tali si aspettano tanto dai loro partner, ma questo è positivo anche per noi che siamo ambiziosi”, aggiunge l’ad dell’azienda italiana di abbigliamento sportivo, secondo il quale il tema della contraffazione incide “meno di quello che si potrebbe pensare. I tifosi comprano l’originale. Non percepiamo un reale problema di contraffazione”. L’azienda italiana sta crescendo moltissimo. “Siamo passati dai 10 milioni del 2004 ai 65 milioni di quest’anno, una crescita molto importante che continua nonostante la situazione economica non facile. Siamo passati da un fatturato del 100% in Italia al 70% all’estero e 30% in Italia, quindi noi investiamo in club importanti in tutti i paesi. E poi potremmo vincere quest’anno tre scudetti, cosa pazzesca per una azienda come Macron: Napoli in Italia, Monaco in Francia e Az Alkmaar in Olanda. Abbiamo squadre importanti che se la giocano”, prosegue Pavanello che puo’ vantare anche altre squadre importanti, dal Bologna all’Aston Villa, dal Real Betis allo Sporting Braga.

(Adnkronos)