Napoli C5. Botta prima conferma: “Vogliamo dire la nostra”

Dopo gli arrivi ufficiali di Clayton Pedaleira, Lucho Gonzalez e Josè Carlos, è tempo di conferme in casa Napoli C5. La prima è quella di Vincenzo Botta, ex capitano del Napoli Futsal Santa Maria, col quale nella passata stagione ha centrato il “double”: promozione e coppa Italia. Le chiavi della retroguardia saranno affidate ancora a lui. Al centro della difesa la cariatide del Rione Amicizia continuerà a tenere‚ĶBotta. La stagione che mi sono lasciato alle spalle è stata straordinaria ‚Äì queste le parole del centrale difensivo ‚Äì quando mi guardo indietro penso che abbiamo fatto qualcosa di straordinario. Il futsal però negli ultimi anni ci ha abituato a cambiamenti improvvisi, anche dopo stagioni esaltanti. Col senno di poi dico che la fusione è stata la scelta migliore per entrambe le realtà. Potevamo proseguire ognuno per la propria strada, restare nemici sul campo, ma non so fino a quando sarebbe durata. Invece, unendo le forze, possiamo guardare avanti e sperare in un futuro più solido. In Campania questa è rimasta l’unica strada da percorrere, viste le difficoltà economiche ed organizzative. Per Botta la serie A ritorna dopo qualche anno. L’avevo affrontata col Leghe Leggere, ma oggi la trovo cambiata. E’ sicuramente più difficile, basta leggere i nomi che girano. E poi non siamo gli unici ad aver messo in atto una fusione. Anche altre realtà hanno scelto di unire le forze, questo sicuramente va a vantaggio della competitività del campionato. Sarà una stagione difficile, ma da parte mia c’è grande voglia dimostrare il mio valore anche in serie A. Il centrale ritroverà anche Antonio Campano. Meglio averlo in squadra che contro ‚Äì sorride Botta ‚Äì uno come lui è un patrimonio del futsal italiano. Mi avrebbe scocciato marcarlo e stargli addosso. Assieme a lui e agli altri, tra conferme e nuovi arrivi, vogliamo dire la nostra e toglierci qualche bella soddisfazione”.

Ufficio Stampa Napoli C5

Condividi