Napoli Barrese e la settima sinfonia, domati i Leoni Acerra

La GG Team Wear Napoli Barrese mette il suo settimo sigillo consecutivo ad un cammino straordinario. Il primato nel girone F cadetto recita 25 punti, +5 sulla Tombesi Ortona e +3 sull’Academy Pescara che ha una partita da recuperare con il Celano. La strada tracciata viene ribadita immediatamente anche contro i giovani Leoni Acerra: Amirante, Follo, Campolongo, poi Di Dato e ancora Campolongo per il 5-0 parziale; l’orgoglio di capitan Spasiano nel 5-1 alla ripresa, Sanzari accorcia con l’uomo in più per il doppio giallo ad Avella ma nel finale Amirante sancisce il 6-2 definitivo. Sabato prossimo il big match contro il team di Palusci al PalaRigopiano.
Pronti-via e un’azione magnificamente orchestrata conduce all’imbucata per Amirante e all’1-0. Da fuori ci provano Campolongo e Di Dato, quest’ultimo capitano di giornata vista l’assenza di Bico per squalifica. Corner e raddoppio, presente Follo sul secondo palo. In allungo Amirante, ottima risposta di Pannella. Murata la percussione dell’ex Real San Giuseppe, poi a 6’36” dal termine un altro calcio d’angolo e un’altra rete: tris di Campolongo che fa passare la sfera sotto le gambe del portiere avversario. Spasiano in girata si fa vedere dalle parti dell’area rossoblù, tentativo dalla distanza di Martone a lato. Ancora il numero 31, per l’occasione in viola, a sfiorare il bersaglio grosso, il palo trema ma gli nega la doppietta. Fiore c’è sul piazzato di Beneduce, ex di turno, e sul finire della prima frazione Di Dato incastona un diamante all’incrocio per il poker mentre Avella è frenato dal montante. Non è finita: break di Campolongo che in solitaria salta il numero uno oronero e deposita il 5-0. A 6″ dal duplice fischio Spasiano commette il sesto fallo, lo stesso Campolongo però spreca dai dieci metri. Cinquina locale a metà gara.
Nella ripresa spazio ad Esposito tra i pali, che sbarra la strada a Spasiano su punizione. Azione splendida quella locale, Pannella esce bene su Madonna. L’eterno pivot degli acerrani riesce ad accorciare il gap, 5-1. Reazione di Avella che prende solo l’esterno della rete. Quest’ultimo si becca tuttavia la seconda ammonizione e va anticipatamente negli spogliatoi: in superiorità numerica Sanzari incrocia e fa 5-2. Campolongo cerca di impreziosire ulteriormente la sua giornata con un colpo di tacco, ben parato. Preludio al 6-2 di Amirante: Madonna porta palla e libera il destro a giro bellissimo del laterale con la maglia numero 16. Festeggia al fischio finale la Napoli Barrese nell’abbraccio del suo pubblico.
SALA STAMPA – “Siamo partiti con l’obiettivo di ben figurare – ammette il presidente Umberto Fiore, – e dopo dieci giornate essere lassù è un orgoglio e un onore per la gente e i colori. Grazie ai ragazzi ed ai dirigenti. Ora tre scontri importantissimi, ci confronteremo con realtà cementante come Tombesi ed Academy Pescara e ci faremo trovare pronti”.
“Era molto complicata e fin da subito l’abbiamo messa dalla nostra parte – dice Enzo Amirante. – Dobbiamo continuare così, faremo la nostra partita anche a Pescara. Ora aumenteranno le motivazioni e l’intenzione è raccogliere punti”.