Napoli-Az Alkmaar 0-1. Piccolo passo indietro per gli azzurri: le pagelle

Esordio amaro in Europa League per il Napoli di mister Gennaro Gattuso. Gli azzurri crollano allo stadio San Paolo contro l’AZ Alkmaar di Arne Slot. Gli olandesi si sono imposti in terra partenopea con un secco 1-0, maturato nella ripresa. A mettere ko gli azzurri è stata la rete messa a segno da Dani De Wit.

LE PAGELLE DEGLI AZZURRI

MERET: quasi inoperoso, ma nella ripresa a causa di una defezione difensiva è costretto a mandare giù un gol a firma di De Wiit. Voto: 5,5.

DI LORENZO: prestazione da dimenticare per l’ex Empoli. Da il suo apporto alla manovra, risultando però poco attento e preciso. Voto: 5.

MAKSIMOVIC: tiene bene il campo. Rende la retroguardia azzurra inespugnabile. Si mette in mostra effettuando interventi precisi e decisi. Voto: 6.

KOULIBALY: giornata particolare per la roccia senegalese. Al debutto stagionale in Europa League colleziona la sua 250esima presenza in maglia azzurra e lo fa con una prova decisamente da rivedere. Non riesce a guidare la difesa partenopea con la solita autorità. Troppo superficiale sulla rete del vantaggio degli olandesi. Voto: 5,5.

HYSAJ: disputa un buon match. Spinge con costanza, accompagnando la manovra senza risultare mai banale nelle scelte. Oltre a risultare continuo e proficuo in fase di spinta, risulta efficace anche quando c’è da mettere in sicurezza la retroguardia. Voto: 6. DAL 59’ MARIO RUI: entra con il giusto piglio. Da nuova linfa alla squadra di Gattuso. Si inserisce di continuo, ma questo non basta. Voto: 5,5.

FABIAN RUIZ: si muove troppo a rilento tra le linee. Fatica a creare spunti per i propri compagni. Manca di intensità e precisione. Le sue conclusioni sono imprecise e prive di fondamento. Voto: 5.

LOBOTKA: partita sottotono. Non riesce a dare al centrocampo azzurro la giusta armonia e velocità di gioco. Scontate le sue giocate. Voto: 5. Dal 66’ DEMME: Gattuso lo lancia in campo per dare maggior precisione a centrocampo, questo però non avviene. Voto: 5.

POLITANO: si rende autore di diversi spunti interessanti, ma non riesce mai a bucare la difesa degli olandesi come si deve. Prestazione da dimenticare. Voto: 5,5. DALL’83’ BAKAYOKO: SV.

MERTENS: cosi come l’intera squadra, anche il folletto belga non brilla all’esordio stagione in Europa League. Prova ad impensierire la difesa avversaria con i sui guizzi improvvisi senza riuscire nell’intento. Nella prima frazione si divora la rete del vantaggio. Voto: 5,5.

LOZANO: giornata no per la stella messicana. Dopo la doppietta messa a segno con l’Atalanta, oggi piccolo passo indietro per l’ex PSV. Si fa vedere con continuità in attacco, ma risulta poco lucido nelle giocate e impreciso sotto porta. Voto: 5,5. Dal 59’ INSIGNE: torna in campo dopo essere stato ai box per l’infortunio muscolare rimediato in occasione del match con il Genoa. Tuttavia, il suo ingresso non cambia l’inerzia del match. Voto: 5,5.

OSIMHEN: leggero passo indietro anche per il talento nigeriano. Fa tanto lavoro sporco, ma non riesce a trovare gli giusti spazi per fare male la difesa degli olandesi. Voto: 5,5. DAL 66’ PETAGNA: entra con la giusta mentalità. Da all’attacco azzurro maggiora vivacità. Questo però non cambia affatto le sorti della gara. Voto: 5,5.

GATTUSO: la sua squadra domina ma non riesce a vincere. Si farà sentire in quel di Castel Volturno. Voto: 6.

 

 

Nunzio Marrazzo