Moto Gp Stati Uniti. Dopo Lorenzo recupera anche Pedrosa

Alla fine abbiamo deciso di andare a Laguna Seca. L’annuncio tanto atteso e’ arrivato: Jorge Lorenzo, partecipera’ domenica al Gp degli Stati Uniti. Dopo il controllo medico e dopo avere parlato con il dottor Rodriguez abbiamo deciso di provare ‚Äì spiega il campione del mondo della Yamaha -. Inizialmente ho pensato sul serio che fosse meglio prendermi il tempo necessario per recuperare e rientrare a Indianapolis, ma negli ultimi due giorni mi sono sentito molto meglio e cosi’ voglio esserci, anche se cerchero’ di non prendere troppi rischi. Lorenzo, operato sabato scorso per la seconda volta nel giro di due settimane alla clavicola sinistra fratturata in Olanda, spiega di voler essere a Laguna Seca per i tifosi, per il Mondiale ma specialmente per il mio team, che mi sta aspettando. Ringrazio tutti per il supporto ricevuto e voglio dire ‚Äògrazie’ ai medici che si sono presi cura di me dopo l’incidente al Sachsenring, alla Clinica mobile e all’ospedale generale di Catalunya, in particolare ai dottori Rodriguez e Cots.
Anche Dani Pedrosa parte per Laguna Seca. Lo spagnolo della Honda, scavalcato in cima al Mondiale dal connazionale e compagno di scuderia Marc Marquez dopo il forfait del Sachsenring, partira’ domani per gli Stati Uniti nonostante i guai alla clavicola e i problemi di pressione successivi alla caduta nelle prove libere del Gp di Germania dello scorso week end. Dopo un fine settimana deludente in Germania, sono felice di sentirmi meglio e per fortuna la mia spalla non era del tutto rotta, anche se una frattura non e’ la cosa migliore che possa accadere! ‚Äì dice Pedrosa -. Adesso ho bisogno di tornare in pista per vedere in che condizioni sono e spero in un buon weekend.
A pochi giorni dalla gara statunitense ha parlato anche Valentino Rossi: Laguna e’ un circuito davvero speciale, ed e’ molto importante per me perche’ li’ ho corso una delle mie migliori gare in carriera, nel 2008. Al di la’ di quell’episodio, ho sempre sofferto li’ e spero di fare meglio questa volta. Abbiamo fatto dei grandi progressi e adesso stiamo lottando piu’ vicini ai primi, ma ‚Äì conclude il campione della Yamaha ‚Äì abbiamo bisogno di un ulteriore ‚Äòstep’ per lottare per altre vittorie.

Condividi