Morte Antonelli. Domani la salma in Italia

Dovrebbe rientrare domani mattina all’aeroporto romano di Fiumicino la salma di Andrea Antonelli, il giovane pilota di Castiglione del Lago morto domenica scorsa in pista durante il campionato del mondo Supersport a Mosca. Ad accompagnare la salma il team manager Denis Sacchetti. Ad attenderlo ci saranno i genitori ed i familiari. Subito dopo il corteo partira’ per l’Umbria. Per volonta’ dei genitori, la camera ardente sara’ allestita nella chiesa parrocchiale de Le Macchie, la frazione di Castiglione del Lago dove risiedeva Andrea con la famiglia.
Andrea e’ stato battezzato in quella chiesa e la frequentava per praticare la sua fede. La cerimonia funebre si svolgera’ invece presso il campo sportivo di San Fatucchio, altra frazione di Castiglione del Lago, adiacente a Le Macchie, alle 17 di giovedi’ 25 luglio e saranno presiedute dall’arcivescovo emerito mons. Giuseppe Chiaretti. L’arcivescovo di Perugia-Citta’ della Pieve e presidente della Ceu, mons.
Gualtiero Bassetti, dal Brasile, ha fatto pervenire alla famiglia del giovane pilota il suo messaggio di cordoglio. “Ho appreso con dolore la notizia della morte del caro Andrea mentre mi trovo a Rio de Janeiro per la Giornata Mondiale della Gioventu’ – ha detto Bassetti -. Anche i giovani perugini, che sono qui con me, sono rimasti profondamente colpiti da questa tragica, assurda, morte di Andrea Antonelli, grande campione di motociclismo, apprezzato e amato da tanti amici ed estimatori.
Insieme con i ragazzi che sono qui a Rio prego il Signore perche’ accolga Andrea nella sua pace e doni tanta consolazione e pace ai suoi genitori Rossella e Arnaldo. Il mio ricordo e la mia benedizione per la cara comunita’ parrocchiale di Sanfatucchio, cosi’ duramente provata da questa tragedia”. (agi)

Condividi