Maradona Cup senza Napoli, meglio i petroldollari per Barcellona e Boca Juniors

Il prossimo 14 dicembre ci sarà la Maradona Cup, che si disputerà allo stadio Msool Park, in quel di Riyad capitale dell’Arabia Saudita. Ad affrontarsi saranno Barcellona e Boca Juniors (come reso noto dal club catalano attraverso un comunicato stampa, ndr), che scenderanno in campo davanti a 25mila spettatori, capacità massima dell’impianto saudita, in ricordo del Pibe de Oro, che nel corso della sua carriera ha indossato entrambe le maglie.

Un bell’evento ad un anno dalla scomparsa della leggenda argentina, a cui, però non parteciperà il Napoli, squadra simbolo di Maradona in Europa, con la quale ha scritto pagine importanti della sua carriera. Inizialmente, si pensava che il match si sarebbe potuto giocare proprio nella città partenopea che, come Buenos Aires per lo stadio dell’Argentinos Juniors (nel 2003 quando era ancora in vita, ndr), ha intitolato l’impianto di Fuorigrotta al 10 argentino.

Non si conoscono bene le dinamiche dell’organizzazione argentina-spagnola e i motivi dell’esclusione non solo della squadra azzurra, ma anche degli stadio dedicati  a Maradona, optanto per una scelta mediorientale, che con Diego non ha nulla a che fare. Ripetiamo, ma probabilmente può risultare facile arrivarci. Viene immediatamente da pensare ad una questione legata ad importanti fattori economici, mascherati dalla voglia di ricordare il campione argentino. Magari verremo smentiti dalle società, se decideranno di devolvere in beneficenza gli introiti derivanti dall’amichevole. Staremo a vedere.