LND. Il vice presidente Morgana: “Pensiamo ad iscrizione gratuita per il prossimo biennio”

Il vice presidente della Lega Nazionale Dilettanti, Sandro Morgana, intervistato dai colleghi di “LaSicilia”, ha rilasciato importanti dichiarazioni sul tema iscrizioni alla prossima stagione, muturi sportivi e pagamento di fitti per le squadre.

Ecco quanto dichiarato da Morgana: “I costi ci sono e sono esosi, ma gli aiuti ci saranno. Stiamo lavorando per le iscrizioni gratuite ai campionati per le società nel 2020/21. Vogliamo abbassare, e di parecchio, i costi per i tesseramenti e le assicurazioni dei calciatori. Far slittare il pagamento degli affitti delle strutture di allenamento e di gioco per le squadre. Far accendere dei mutui sportivi fino a dieci anni. Stiamo pensando non a uno ma a due anni di iscrizioni ai campionati gratuiti per le società. Ognuno però deve fare la sua parte, anche le società che devono ridurre i costi e i calciatori nella richiesta di rimborsi spese. Nessuno si aspettava e voleva questa pandemia ma è arrivata, ci ha travolti e noi tutti insieme dobbiamo essere bravi a uscirne”.

Il vice presidente rafforza il pensiero con i colleghi di ForzaPalermo, in cui precisa la questione ripresa dei campionati, invitando società e giocatori ad una scelta coscenziosa in vista nella prossima stagione: “Il presidente Sibilia è stato chiaro. Al netto di quello che avverrà nel Consiglio della Lega Pro, sarà il Consiglio Federale il luogo dove verranno prese tutte le decisioni. In quella circostanza faremo valere tutti i diritti delle società dilettantistiche e delle città che rappresentano, insieme ovviamente alle rispettive tifoserie. Il nostro intento è tornare in campo: il gioco del calcio è bello proprio per questo, anche se attualmente tutto ciò non sarà possibile. Bisogna avere fiducia e pazienza in attesa che ci venga dato il via per poter riprendere l’attività sportiva. Qualora non si dovesse tornare a giocare non possiamo non tenere conto dello stato dell’arte delle cose e dell’attuale situazione tecnica, ossia delle classifiche odierne. Nessuno dovrà essere danneggiato”.