Juventus-Napoli 1-0. Sarri: “Sconfitti da un episodio, gara giocata alla pari”

Abbiamo giocato alla pari con la Juve dimostrando grande personalità. Dobbiamo prendere il meglio da questa gara e proseguire con lo stesso carattere fino alla fine“. Maurizio Sarri mostra orgoglio per la prestazione del suo Napoli allo Juventus Stadium. Azzurri che hanno tenuto il campo con grande autorevolezza. Il tecnico va al di là del risultato episodico e poco fortunato:

Chi ha spento la tv all’87esimo farà fatica a pensare che abbiamo perso. La differenza l’ha fatta un pizzico di fortuna in più per la Juve e in meno per noi. Il Napoli ha fatto una grandissima gara come applicazione difensiva, forse non abbiamo avuto la stessa determinazione in attacco, ma probabilmente è anche una questione di minore abitudine a questo tipo di match”.

“Oggi potevamo essere sicuramente più sfrontati in fase offensiva, ma è anche vero che grazie all’equilibrio abbiamo concesso alla Juve solo una palla e mezza da gol. La gara era bloccata, loro hanno dato l’impressione nel finale di voler portare l’epilogo sul pari. però c’è da dire che abbiamo tenuto testa ad una squadra che è tra le big di Europa. Sono contento perchè ho visto il carattere di una squadra importante che sta crescendo su alti livelli. Poi è chiaro che non è semplice fare gol ad una squadra che da 5 anni è una sorta di bunker difensivo”.

“Dobbiamo rimanere assolutamente serena, abbiamo giocato abbondantemente alla pari con la squadra regina del campionato negli ultimi 4 anni. Non abbiamo alcun obbligo di lottare con la Juve, perchè è una squadra di un’altra categoria, ma siamo contenti di essere stati ampiamente alla loro altezza. Adesso guardiamo avanti e pensiamo a giocare subito gioved√¨ in Europa League”

“Il tiro di Zaza sarebbe stato innocuo per Reina senza la sfortunata deviazione, ma sono episodi casuali che esistono nel calcio. Bisogna rimanere fortemente equilibrati come lo siamo stati dopo le vittorie”.

“Se oggi volevamo un riscontro, questo di stasera è un riscontro positivo perchè giocare alla pari con la Juve non capita spesso nè in Italia, nè in Europa. Poi se l’avessimo vinta o pareggiata il giudizio generale sarebbe stato lo stesso da parte mia, perchè ho visto personalità. Questo mi rende soddisfatto. Poi c’è sempre da migliorare e cercheremo di farlo da qui alla fine”.

Ora voltiamo pagina, i ragazzi devono prendere il meglio da questa sfida ed assorbire l’aspetto positivo dal match di stasera. Se vogliamo crescere e diventare una grande squadra dobbiamo subito rispondere in campo con l’energia giusta nelle prossime gare”.

E’ stato un Napoli di carattere che ha imposto il suo gioco. Siamo tutti amareggiati per il risultato ma anche consapevoli di aver disputato una partita da grande squadra“. Lorenzo Insigne legge la sfida di Torino con maturità e realismo. Il Napoli ha mostrato di tenere il campo dei campioni d’Italia alla pari e con forza caratteriale.

“Siamo venuti a Torino a giocare il nostro calcio. Per me abbiamo disputato una grande gara, il risultato era giustamente in parità poi è arrivato quell’episodio che ci ha punito nel finale. Abbiamo giocato con la stessa mentalità di sempre, queste sono le nostre caratteristiche e proseguiremo cos√¨. C’è ancora tanta strada da qui alla fine, queste 13 gare saranno per noi tutte finali e vogliamo rimanere in alto fino alla fine”.

“Stasera non ci è mancata certamente la personalità, abbiamo imposto la nostra manovra e ci siamo riusciti. Poi sappiamo che il calcio è fatto anche da espiosi. Usciamo con tanta amarezza ma anche orgoglio e consapevolezza di essere cresciuti come forza mentale e tecnica”.

“Dobbiamo stare tranquilli e guardare avanti. I tifosi saranno delusi ma hanno visto che abbiamo dato il massimo, i napoletani ci staranno vicini fino al termine e lotteremo a testa alta anche per loro”.