Juve Stabia. Mister Caserta in vista del derby con il Benevento

La parola d’ordine in casa Juve Stabia si chiama riscatto. √à il momento di cicatrizzare la ferita subita in Toscana. La sconfitta rimediata in rimonta all’Armando Picchi contro il Livorno brucia ancora alla squadra di mister Fabio Caserta, sopratutto nel modo in cui è arrivata. Ma adesso le vespe sono pronte a rialzarsi e riprendere la corsa verso il tanto bramato obbiettivo salvezza.

I gialloblù, dopo il ko incassato per mano della squadra di Roberto Breda, domani alle ore 15:00 torneranno sotto le luci della ribalta dello stadio Romeo Menti per la 12esima giornata di Serie B. Nel covo delle vespe metterà piede la prima della classe, il Benevento di Filippo Inzaghi. Un derby incandescente da cui la Juve Stabia proverà in tutti i modi ad uscire con un risultato positivo per continuare la volata verso la permanenza in cadettiera. Dall’altro canto, la squadra di Inzaghi si proietterà in quel di Castellammare vogliosa di portare a casa il terzo successo di fila per proseguire in maniera imperterrita le prove di fuga. I sanniti sono meritatamente al comando del campionato con ben 24 punti messi a segno, a + 5 dal Perugia (secondo in classifica) e + 6 dal gruppetto delle terze, tra cui c’è anche la Salernitana di Ventura.

Questa mattina, a parlare in vista del super derby di domani è stato mister Fabio Caserta in conferenza stampa: Dopo Livorno abbiamo avuto qualche piccolo problema. Abbiamo qualche acciaccato, ma chi scenderà in campo domani darà il massimo. Conosciamo molto bene la forza dell’avversario, è una squadra costruita per vincere il campionato. Dovremo andare oltre ogni nostro limite per fare bene. Il Benevento è un grandissimo club, stanno ammazzando il campionato e subiscono davvero pochi gol attualmente. Noi non partiamo sconfitti, cercheremo in tutti i modi di fare una grande partita. Sau? √à un lusso per la categoria. Tra gli ex di domani ci sarà anche Melara che ha dato tantissimo al Benevento. Io con Sau ho giocato solo sei mesi ed ha messo in mostra cose fantastiche. Domani sarà accolto molto bene dal pubblico stabiese. Dobbiamo essere concretati e non avere paura dell’avversario. Dovremo stare attenti non solo a Sau ma all’intera rosa del Benevento. Noi sappiamo come mettere in difficoltà gli avversari. Buchel? √à un giocatore che conosco bene. Ho giocato insieme a lui a Lanciano e so che ha un grande potenziale, ma dobbiamo aspettarlo perch√© non gioca da tanto tempo. Deve ritrovare il ritmo partita e tornare ad allenarsi bene. Sta a noi metterlo in condizione di poterlo fare.

Una cosa che non dobbiamo fare è quello di farci condizionare dal risultato finale delle partite. In 11 match ne abbiamo sbagliati solo due come approccio. In diversi casi abbiamo dimostrato di saper reagire. A Livorno dovevamo essere in vantaggio già nella prima frazione. Dobbiamo imparare che se alcune gare non le puoi vincere non le devi perdere. Nella ripresa a Livorno abbiamo pagato anche i cambi forzati. Dobbiamo limare gli errori e avere sempre più giusto atteggiamento in campo. La squadra da Trapani è stata sempre in crescita. Forte? lo valuteremo domani mattina. Se sta al meglio giocherà altrimenti non lo rischierò anche perch√© c’è la sosta. Nella gara di domani avremo bisogno di una grande spinta dei tifosi. Ci teniamo a fare bene nel derby e non è sempre detto che in gare del genere vinca sempre la più forte. Faremo di tutto per portare a casa i tre punti e fare felici i tifosi.

 

Nunzio Marrazzo