Juve Stabia. Mallamo in vista del Venezia: Sabato sarà una finale

La settimana in casa Juve Stabia è iniziata col sorriso, frutto principalmente della grande vittoria ottenuta in terra veneta contro il Chievo Verona di Michele Marcolini. Infatti, dopo le due sconfitte di fila incassate per mano della Virtus Entella di Roberto Boscaglia e del Frosinone di Alessandro Nesta, il club gialloblù di mister Fabio Caserta ha ritrovato la gioia dei tre punti, imponendosi sui clivensi con una prestazione sontuosa registrata nella ripresa. Dopo un primo tempo al quanto deplorevole, le vespe nella seconda frazione di gioco con determinazione e tanta forza d’animo hanno ribaltato le sorti del match, sbancando lo stadio Marcantonio Bentegodi per 3-2. Una rimonta super quella messa in atto venerd√¨ scorso dalla compagine termale. Un successo che ha permesso alla Juve Stabia di mettere fine al trend negativo raccolto sin qui in trasferta. Prima della vittoria a Verona, le vespe lontano da casa avevano collezionato appena 4 punti con 1 successo, 1 pareggio e 5 sconfitte. Ma adesso è tutto passato. La Juve Stabia ora si proietta al prossimo impegno di campionato con grande entusiasmo e voglia di riconfermare la prestazione in terra veneta. I gialloblù sabato alle ore 15:00 saranno impegnati tra le mura di casa del Romeo Menti contro il Venezia di Alessio Dionisi, in quello che sarà lo scontro diretto per la salvezza. Le due compagini, distanti una dall’altra di solo 2 punti, attualmente ricoprono rispettivamente la 16esima e 17esima posizione in classifica di Serie B.

Quest’oggi a parlare in vista della sfida in programma sabato contro i lagunari è stato il giovane talento gialloblù, Alessandro Mallamo. Il centrocampista della Juve Stabia ha parlato della grande rimonta di Verona per poi riversarsi sul match casalingo con il Venezia: Quella di venerd√¨ è stata una vittoria pazzesca. Ci ha dimostrato che se vogliamo possiamo ottenere ottimi risultati. A fine primo tempo ci siamo guardati negli occhi e con le parole di mister Fabio Caserta e quelle di Danilo Russo siamo riusciti ad invertire le sorti del match. Siamo stati anche fortunati, ma la vittoria non è causale. Vogliamo continuare a dare il massimo. A Verona ho fatto ingresso in campo con tanta determinazione e voglia di incidere. Sono felice di aver dato il mio contributo alla vittoria. Questo campionato dice che servono mentalità e approccio. Noi spesso riusciamo a raccogliere grandi prestazioni quando siamo in bilico. Mentre quando le cose vanno bene ci rilassiamo un po’. Con il Venezia dobbiamo giocare con lo stesso spirito adottato a Verona. Il mister mi sta utilizzando in vari ruoli, da mezzala a trequartista. Mi metto al servizio della squadra in ogni match. La posizione con il Chievo è quella che preferisco. Per noi sabato, cos√¨ come con il Chievo Verona, sarà una finale. Da qui a fine anno saremo impelagati in diversi scontri salvezza. Non dobbiamo cullarci, bens√¨ dare ancora di più. Atalanta? La seguo sempre. Ho nel cuore i colori neroazzurri, essendo cresciuto nel settore giovanile della dea. Sono contento della grande stagione che sta disputando, ma adesso penso solo alla Juve Stabia. Tifosi? Sono la nostra arma in più, il dodicesimo uomo in campo. Mi auguro che anche sabato ci diano una mano.

 

Nunzio Marrazzo